Ostra Vetere: Montenovonostro al Sindaco, 'Ci dispiace che stai prendendo un'altra strada sulla RSA'

2' di lettura 16/02/2014 - Non ti dispiacerà, caro Memè, se torniamo ancora ad approfondire l’esame del tuo comunicato stampa diffuso il 17 gennaio a proposito della RSA. Come vedi, lo stiamo “facendo a fette”, un po’ alla volta, perché è talmente zeppo di provocatorie contraddizioni che non basterebbe un libro intero per criticarlo tutto.

E allora dobbiamo criticarlo un po’ alla volta. Certo che chi te lo ha scritto non ti ha reso un buon servizio, esponendoti a tante critiche. Ma tu non te la prendere: perché tanto potrebbe venire anche peggio. Oggi infatti analizziamo la frase in cui sta scritto “Questo Sindaco e questa Amministrazione Comunale, pertanto, non possono non essere dalla parte dei cittadini nel percorrere vie comuni reali ed efficaci per restituire nel più breve tempo possibile quanto inopportunamente tolto, prendendo le distanze da faziosità e distrazioni che indeboliscono la determinazione nel raggiungimento degli obiettivi”.

Sta scritto “dalla parte dei cittadini nel percorrere vie comuni” e noi ricordiamo bene che, in effetti, abbiamo percorso insieme “vie comuni”, le stesse per noi e per te, quel 25 novembre per andare insieme a Fabriano a parlare con il Direttore Amministrativo dell’Area Vasta 2 per sapere la verità sulla chiusura della nostra RSA, dopo che già da mesi, fin dal 1° luglio 2013, avevamo chiesto e richiesto la fotocopia dell’atto amministrativo di chiusura.

Questo lo sapevi bene anche tu, perché te l’avevamo scritto e detto quando ti avevamo invitato a venire: sapevi bene che noi volevamo quell’atto. E continuiamo a volerlo anche oggi. Ma come mai, adesso, dici che stai “prendendo le distanze da faziosità e distrazioni”? Guarda che noi non abbiamo cambiato idea e continuiamo a chiedere sempre la stessa fotocopia che i tuoi compagni non ci danno. La chiedevamo prima e continuiamo a chiederla anche adesso.

Tu sei venuto a Fabriano con noi a chiederla e adesso ci dici che stai “prendendo le distanze da faziosità e distrazioni”? Chiedere una fotocopia di un atto pubblico, per noi, era ed è tuttora un “diritto”, non è certo né una “faziosità” né una “distrazione”. Forse che hai cambiato tu idea, Memè? O te l’hanno fatta cambiare? Ti hanno rimproverato perché sei venuto con noi a Fabriano? Per questo hai cambiato idea? Ma se è così, come fai a farti scrivere che “Questo Sindaco e questa Amministrazione Comunale, pertanto, non possono non essere dalla parte dei cittadini nel percorrere vie comuni”? Solo noi continuiamo a percorrere le stesse “vie comuni” senza deviazioni “che indeboliscono la determinazione nel raggiungimento degli obiettivi”, come è scritto nel comunicato: perché noi non cambiamo strada, sei tu che ne stai prendendo un’altra. Fino alla prossima puntata.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-02-2014 alle 16:23 sul giornale del 17 febbraio 2014 - 681 letture

In questo articolo si parla di ostra vetere, politica, montenovonostro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/YAx





logoEV