Rifiuti ingombranti: in sold out i Centri Ambiente, la protesta dei cittadini

centro ambiente 1' di lettura Senigallia 14/02/2014 - Da oltre un mese i centri ambiente di Via Arceviese e di S.Angelo non accettano più i rifiuti ingombranti che, i cittadini più diligenti di Senigallia, conferiscono per lo smaltimento.

Gli addetti ai centri non sono informati sui tempi della ripresa del servizio e per le strade della periferia ( es. via del Ferriero e Cesanella, ma anche altrove) ricominciano a comparire scarichi abusivi di rifiuti ingombranti. Viene naturale chiedersi cosa sta facendo l'amministrazione comunale per evitare il sorgere di un grave problema ambientale, anche per l'approssimarsi della stagione turistica






Questo è un articolo pubblicato il 14-02-2014 alle 11:45 sul giornale del 15 febbraio 2014 - 5417 letture

In questo articolo si parla di attualità, Giancarlo Antonelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Yvn


Più che altro mi chiedo perché vi sia questa situazione.
Se è una situazione temporanea oppure se è causata da altre questioni.

quanta fretta di disfarsi dei mobili, non si può aspettare più? bisogna buttare tutto in giro? capirei se fossero problemi di mesi o di anni, ma si tratta solo di qualche giorno!

Al centro ambiente è da tempo che i vari cassoni sono pieni. Svuotare il verde è diventato un incubo perchè è sempre pieno e se non ricordo male verso la fine dello scorso anno si era (giustamente per lui che ci lavora) rifiutato di prenderne ancora.
Ed io che mi ricordo perfettamente le parole del "nostro" Sindaco quando faceva il giro per promuovere il porta a porta e sbandierava il fatto che avrebbero aperto un nuovo centro ambiente a Cesano !!!!!!

Francesco Giungato

15 febbraio, 09:40
Nei Paesi del Nord Europa i rifiuti sono una risorsa. In Italia sono solo costi per la collettività. Perchè?

abbandonare i rifiuti in giro è ignoranza ed inciviltà. Anche quando il servizio raccolta era attivo chi aveva l' abitudine di scaricare la propria mondezza in giro lo faceva lo stesso. Figuriamoci adesso. Non so quanto durerà questa situazione di stallo, ma tanto più andrà alla lunga e tanti più rifiuti ci dovremmo aspettare per le nostre strade.

N.H.ugo mascetti

15 febbraio, 14:31
Non me lo ritrovo l’articolo, ma mi pare che qualche giorno fa il mitico assessore renziano della prima ora, cioè il Campanile ricordasse agli eco-banditi (che abbandonano ingombranti) dell'esistenza del centro ambiente a cui conferire divani, mobili, materazzi............ Forse il "mitico" ignora/VA che da tempo l'europa c'impone un certo riciclaggio-recupero di tali oggetti e siccome in provincia (in regione.....?) non si sono attivati, ora i monnezzai aumentano! 610 suddito n.d.

N.H.ugo mascetti

16 febbraio, 09:06

Off-topic

La "cavalleria"

Ieri alle 11,54 è arrivata la “CAVALLERIA” al centro ambiente in soccorso del “mitico” : la ditta Cavallari-riciclatori-privati ha ispezionato il cassone strapieno degl’ingombranti. Avremo ulteriori nuove tasse per i sudditi onde rimediare e adeguarsi all’Europa? 610 s.n.d.




logoEV
logoEV