Specialista della truffa dello specchietto, denunciato un 23enne rom

truffa dello specchietto 2' di lettura Senigallia 13/02/2014 - Nell’ambito dei servizi di controllo durante il mercato settimanale, la Polizia ha individuato un ragazzo, B.G. di 23 anni, nel tentativo di commettere una truffa a carico di un cittadino, ha finto che questi, passando con il proprio veicolo, avesse urtato lo specchietto rompendolo.

Il fatto è avvenuto in pieno centro. Il giovane truffatore ha usato una tecnica abbastanza in voga che consiste nel convincere gli ignari automobilisti di aver subito una danno all’auto, chiedendo l’esborso di denaro per evitare le complicazioni della denuncia assicurativa. Nel caso di giovedì mattina, un poliziotto libero dal servizio ha notato un giovane scendere dal proprio autoveicolo e strisciare qualcosa di appuntito sulla portiera di un altro veicolo parcheggiato poco indietro.

Immediatamente è stata allertata la Volante che ha raggiunto i due veicoli che nel frattempo si erano spostati in un’area di parcheggio. Alla presenza della Volante il giovane alla guida di una Volkswagen Golf di colore blu, con a bordo una donna e la figlia minorenne, tutti di etnia rom, ha tentato di allontanarsi ma è stato bloccato dagli agenti. A quel punto i poliziotti hanno identificato tutti i soggetti e all’uomo accusato di aver procurato il danno è stato raccontato l’accaduto di cui non si era reso conto. Questi, sulla base di quanto era stato accusato e della richiesta del risarcimento per aver rotto lo specchietto al omento della ripartenza, ha capito di esser caduto in una trappola.

In Commissariato ha poi sporto denuncia per truffa nei confronti del ragazzo che aveva tentato di far credere di aver subito la rottura dello specchietto del proprio veicolo. Dagli accertamenti è emerso che il giovane rom dentro i pantaloni nascondeva un matita colorata corrispondente a quella utilizzata per tracciare la riga sull’auto del truffato. I più approfonditi accertamenti hanno consentito di verificare, inoltre, che l’uomo risulta essere stato denunciato in varie altre occasioni ed in varie parti d’Italia per aver commesso truffe con modalità analoghe. L’uomo è stato segnalato all'autorità giudiziaria per il reato di tentata truffa ed è stato allontanato dal territorio di Senigallia con provvedimento del Questore che ne vieta il ritorno per tre anni.






Questo è un articolo pubblicato il 13-02-2014 alle 19:19 sul giornale del 14 febbraio 2014 - 6273 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, truffa, truffa dello specchietto, specchietto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Yut


Traduco in altre parole:

"appurato che queste truffe sono il suo mestiere, gli è stato consegnato un foglietto con la gentile richiesta di esercitare la susa nobile professione a danno dei cittadini di altre città, ma solo per i prossimi 3 anni."

Fantastico: allontanato dal territorio di Senigallia... e può continuare a fare quello che vuole in giro nelle altre città... e tra tre anni torna pure...

ice25 Utente Vip

13 febbraio, 23:52
Commento sconsigliato, leggilo comunque

Sono inattaccabili. Se ne punisci uno ti saltano addosso in cento. Vi siete dimenticati il caso dell'autista del Conero bus che dopo essere stato picchiato, la stessa autorità gli ha sconsigliato di fare la denuncia perché avrebbe prodotto effetti peggiori? Ormai questi signori sono i padroni del territorio. Spero solo che prima o poi entrino accidentalmente nella casa di un cacciatore...




logoEV