Montemarciano: il Consiglio Comunale istituisce Consulta dei Ragazzi

Giovani generico 2' di lettura 13/02/2014 - Il Consiglio Comunale, nella seduta del 7 febbraio u.s., con la deliberazione n. 4, unanimemente ha istituito la Consulta dei Ragazzi ed ne ha approvato il Regolamento.

La consulta dei ragazzi è un’importante occasione di crescita e formazione civica e sociale dei giovani cittadini, nonché un valido strumento di educazione alla democrazia, alla partecipazione e all'impegno sociale e politico ed anche un mezzo per dare voce ai ragazzi, consentendo loro di esprimere le proprie opinioni ed idee su argomenti che li riguardano. I Consigli Comunali e le Consulte dei Ragazzi sono ormai una realtà in molti paesi europei.

A partire dal 1979, in Francia, queste forme di rappresentanza dei bambini e delle bambine, dei ragazzi e delle ragazze, si stanno diffondendo con grande rapidità. Nessuno può rappresentare i bambini e le bambine senza preoccuparsi di ascoltarli e consultarli; gli amministratori devono dare voce ai ragazzi e alle ragazze, alle loro esigenze e ai loro pareri, ponendosi in atteggiamento d’ascolto e cercando di comprendere esattamente cosa, questi “cittadini in erba” stanno loro chiedendo, dimostrando che le idee dei ragazzi e delle ragazze possono essere raccolte dagli adulti e valutate seriamente. Non deve esserci sfiducia nelle capacità dei ragazzi e dei bambini spesso pensati più piccoli di quanto in realtà non siano.

Il progetto è stato condiviso con l’Istituto Scolastico Comprensivo. I ragazzi e le ragazze a loro volta, devono essere consapevoli che non sempre le loro richieste potranno essere realizzate e tale consapevolezza, raggiunta attraverso il confronto con il mondo adulto, sarà certamente per loro motivo di crescita. Per i motivi sopraelencati l’Amministrazione comunale ha ritenuto necessario, oltre che qualificante per l’intero comune, nell’ambito del progetto “Città sostenibili e amiche dei bambini e degli adolescenti”, l’istituzione di una “Consulta Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze” con l’obiettivo primario di favorire il senso di partecipazione alla vita della comunità, dando voce a chi ancora non può farlo con il voto, favorire la libera espressione delle proprie idee e favorendo la consapevolezza dei propri dirittti per incidere nelle politiche di gestione del proprio territorio. Un primo passo concreto per permettere ai ragazzi di sentirsi Cittadini.


da Liana Serrani
sindaco di Montemarciano




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-02-2014 alle 11:38 sul giornale del 14 febbraio 2014 - 522 letture

In questo articolo si parla di attualità, montemarciano, liana serrani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Ysq





logoEV