Roma: incidente sull'Aurelia, muore lo chef senigalliese Lucio Cappannari

Lucio Cappannari 1' di lettura Senigallia 19/12/2013 - Lutto nella ristorazione. Il noto chef senigalliese Lucio Cappannari nella tarda mattinata di giovedì è stato investito sull'Aurelia sud, tra Roma e Civitavecchia.

Il cuoco 67enne, che prima di lasciare le Marche per motivi di lavoro aveva gestito diversi locali a Falconara (Trattoria Eva di via Bixio e l'hotel Touring) ed a Senigallia (Villa Sorriso e Cafè de Paris), è stato investito da una Fiat Punto poche decine di metri prima del semaforo del Ponte delle Quattro Porte.

Secondo una prima ricostruzione del tragico incidente Cappannari stava attraversando la strada sulle strisce pedonali quando per cause ancora in fase di accertamento l'auto, diretta verso Santa Marinella, l'ha investito. Nel violento impatto il 67enne sarebbe stato sbalzato contro il parabrezza.

Inutili i soccorsi per lo chef senigalliese. I sanitari dell'ambulanza, allertati dall'automobilista rimasto illeso, infatti non hanno potuto far altro che accertare il decesso di Cappannari. Il cuoco era Chef Executive di Cordon Bleau de France, una delle migliori scuole di arte culinaria d'Europa, e presidente della locale delegazione della Federazione Italiana Cuochi.

Sul posto, oltre l'ambulanza, sono intervenute la Polizia Stradale di Civitavecchia per i rilievi del caso e la pattuglia del Commissariato per regolare il traffico.

La Procura della Repubblica di Civitavecchia ha aperto un’inchiesta per chiarire l'esatta dinamica dell’incidente e le responsabilità del conducente della Fiat Punto. Per lui l’accusa potrebbe essere di omicidio colposo.






Questo è un articolo pubblicato il 19-12-2013 alle 22:39 sul giornale del 20 dicembre 2013 - 7988 letture

In questo articolo si parla di cronaca, roma, senigallia, Sudani Alice Scarpini, incidente stradale mortale, lucio cappannari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/WiL

Leggi gli altri articoli della rubrica fatti tragici





logoEV
logoEV