Arcevia: il Comune aderisce al distretto umbro-marchigiano

arcevia 1' di lettura 06/12/2013 - Sabato 30 novembre il distretto umbro-marchigiano ha vissuto uno dei momenti più significativi. Infatti a Fonte Avellana nell'eremo che Dante cantò nella Divina Commedia è stato sottoscritto da Comuni e Enti aderenti il Protocollo d'intesa per la costituzione del Distretto dell'Appennino Umbro Marchigiano.

Momento importante perchè di fatto è stata definita la governance del Distretto stesso nato anni fa da una felice intuizione del Rotary di Fabriano, Gubbio, Gualdo Tadino, Cagli Terra Catria Nerone, Altavallesina Grotte Frasassi dando vita alla associazione culturale per lo sviluppo dell'Appennino guidata dal dott. Piero Chiorri.

La scelta di Fonte Avellana non è casuale, qui è nata l'idea stessa del Distretto diventandone il faro di cultura che guiderà il Distretto stesso. Il Priore dell'eremo Don Gianni Giacomelli ha iniziato il lavori con la relazione su "La Carta di Fonte Avellana, atto strategico per lo sviluppo dei territori montani", seguito poi dal Sindaco di Serra S.Abbondio Nadia Mollaroli per i Saluti di benvenuto e per gli onori di casa.

Il Distretto era guidato dal Comune di Fabriano per questi ultimi tre anni e per i prossimi tre l'assemblea ha deciso di puntare sulla Città di Gubbio, votata all'unanimità. Sindaci e Amministratori degli enti aderenti hanno poi firmato il protocollo stesso, atto fondamentale per dare il via alla fase operativa del Distretto che annovera oltre venti Comuni sui versanti appenninici. Per il Comune di Arcevia era presente l'assessore Fiorenzo Quajani, onorato di poter apporre la propria firma in calce ad un importante documento.






Questo è un articolo pubblicato il 06-12-2013 alle 20:16 sul giornale del 07 dicembre 2013 - 836 letture

In questo articolo si parla di arcevia, comune di arcevia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/VDN





logoEV