Ostra Vetere: Bello, 'Amministrazione insensibile, nessun ricordo per la strage di Nassirya'

Massimo Bello 2' di lettura 17/11/2013 - Insieme agli amici di Patto per Ostra Vetere, lista che mi ha sostenuto e che ho guidato per ben due mandati amministrativi, e all'amico Renzo Aquili, responsabile della Lista, ho voluto rendere omaggio questo pomeriggio ai Caduti di Nassirya, a quei 19 uomini che nel novembre del 2003 vennero assassinati in un attentato vile e senza precedenti in Iraq.

L’ho fatto, deponendo una corona d’alloro nei giardini del centro storico di Ostra Vetere a loro dedicati dalla mia Amministrazione quando ero Sindaco. Ho ritenuto giusto ed opportuno ricordare i Carabinieri, i militari dell’Esercito e i due civili italiani (tra cui il marchigiano Marco Beci), che morirono quel 12 novembre 2003 nell’attentato terroristico alla nostra base militare di Nassirya, inviati in Iraq in missione di pace e di sostegno alla popolazione.

Ho ritenuto giusto e doveroso farlo, viste la dimenticanza e l’insensibilità dell’attuale Amministrazione nel ricordare una strage che rimane ancora per l’Italia una ferita aperta. L’Italia deve sentirsi orgogliosa di essere rappresentata all’estero da persone come i nostri militari ed i nostri civili che quotidianamente dimostrano determinazione, coraggio, umanità, professionalità e forte senso dell’onore; l’Italia tutta, anche al di là degli schieramenti politici, si deve unire unanime attorno ai nostri contingenti all’estero, soprattutto in queste dolorose ricorrenze.

Il Consiglio comunale di Ostra Vetere, nel 2005, proprio nel secondo anniversario dall’attentato, aveva espresso il massimo cordoglio per le vittime di Nassiriya e per tutti i militari italiani caduti in missione di pace, e tributò il ricordo perpetuo e la sentita partecipazione al dolore delle famiglie dei Caduti, intitolando i giardini di via Matteotti ai “Caduti di Nassiriya”. Il Presidente della Repubblica, in quell’occasione, per il tramite del Consigliere per gli Affari Militari del Consiglio Supremo della Difesa, il Generale Rolando Mosca Moschini, espresse alla Comunità di Ostra Vetere il suo compiacimento e i sensi della più viva partecipazione all’iniziativa di intitolazione del giardino pubblico ai Caduti di Nassiriya in quanto espressione di sensibilità e affetto della cittadinanza nei confronti di quanti hanno perso la vita nell’adempimento del dovere.


da Massimo Bello
ex sindaco di Ostra Vetere





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-11-2013 alle 16:11 sul giornale del 18 novembre 2013 - 1026 letture

In questo articolo si parla di ostra vetere, massimo bello, politica, strage di nassirya

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/UCv





logoEV
logoEV