Arrestato per aver rubato un portafogli in comune, il fanese resta in carcere

Carcere 1' di lettura Senigallia 17/11/2013 - Resta in carcere il 41enne fanese arrestato venerdì mattina per furto aggravato. L’uomo, che aveva rubato un portafogli ad un dipendente comunale, alla vista della Polizia si era allontanato in fretta dal negozio di compravendita di oggetti preziosi dove aveva chiesto di visionare un collier.

Il giudice Francesca Grassi, nel corso del processo per direttissima, ha convalidato l’arresto di G.S. e, su richiesta del pm Giovanni Centini, ha confermato la misura cautelare in carcere visti i numerosi precedenti anche specifici dell’uomo.

Il 41enne infatti, dopo essere stato bloccato dagli uomini della Volante che lo avevano notato gettare il portafogli durante il tentativo di fuga, in Commissariato era risultato avere a suo carico precedenti anche specifici per reati contro il patrimonio e per utilizzo indebito di carte di credito.

Il processo è rinviato al 13 dicembre.






Questo è un articolo pubblicato il 17-11-2013 alle 13:06 sul giornale del 18 novembre 2013 - 1324 letture

In questo articolo si parla di cronaca, senigallia, Sudani Alice Scarpini, furto aggravato, fanese

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/UCd