Musinf: la scrittrice Alessandra Necci in visita alla raccolta fotografica del Gruppo Misa

Alessandra Necci a senigallia 3' di lettura Senigallia 07/10/2013 - Alessandra Necci, vincitrice del Premio Fiuggi, che era a Senigallia per la programmata presentazione in Biblioteca del suo libro “Il Re Sole e lo Scoiattolo”, ha voluto visitare la raccolta fotografica del Gruppo Misa, conservata dal Museo comunale d’arte moderna e della fotografia.

La Necci è giunta al Museo accompagnata dalla senatrice Silvana Amati ed è stata accolta dai fotografi Alfonso Napolitano e Patrizia lo Conte, che l’hanno salutata a nome degli studenti e dei docenti del corso di fotogiornalismo. La Necci ha espresso al direttore del Musinf , prof. Bugatti, il suo apprezzamento per la raccolta fotografica municipale, che ha definito splendida. La Necci, che si è lungamente intrattenuta di fronte alle fotografie di Mario Giacomelli, Giuseppe Cavalli, Piergiorgio Branzi, ha chiesto notizie intorno all’attività del Musinf, del quale si era interessata anche in passato come consigliere del Presidente del Senato, in particolare in occasione delle celebrazioni per il decennale della scomparsa di Mario Giacomelli. Alessandra Necci è nata a Roma nel 1969. Autrice di vari libri di successo, opinionista televisiva e avvocato di notevole notorietà.

Dopo la maturità classica si è iscritta all’università La Sapienza di Roma. Si è laureata, con lode, nel maggio 1992 in Diritto Commerciale. Successivamente è stata ammessa alla prestigiosa facoltà di Sciences Politiques di Parigi, dove ha conseguito il Certificat d’Etudes Politiques, specializzandosi in modo particolare nelle relazioni internazionali. Ha collaborato con alcuni giornali, come il Messaggero ed il Giornale. Nel 1995 ha lavorato a Parigi nel “Comitato di sostegno per la campagna elettorale di Edouard Balladur”, quando questi era Primo Ministro e candidato alle elezioni Presidenziali. Successivamente ha collaborato a Parigi con l’Alcatel, prima nella comunicazione, poi nelle relazioni istituzionali e internazionali.

Dal 2001 è divenuta consulente del Ministro per le politiche comunitarie, per i rapporti istituzionali e internazionali. Nel 2004 è stata consulente del Ministro per la Funzione Pubblica Mario Baccini e nel 2005 è stata nominata suo Vice Capo di Gabinetto. Nel 2007 è stata consulente del Vice Presidente del Senato in particolare sulle questioni europee ed internazionali. Nel giugno 2008 è diventata Consigliere per le relazioni esterne del Presidente del Senato. Nel marzo 2009 è stata nominata nel Comitato per la Conferenza sulla violenza contro le donne del G8 del Ministero per le Pari Opportunità e nel settembre 2009 è stata relatore alla Conferenza organizzata con il Ministero degli esteri e il Ministero Pari Opportunità contro la violenza sulle Donne.

E’ Segretario Generale della Fondazione Lorenzo Necci. Ha scritto alcuni articoli storico-biografici per le riviste Cahiers d’art e l’Ircocervo, con particolare attenzione al periodo del Rinascimento italiano e a quello della Rivoluzione Francese. Parla correntemente inglese, francese e spagnolo, ha studiato il tedesco anche con soggiorni in Germania e si è dedicata al mondo del volontariato e della solidarietà. E’stata segretario di una ONG. Dopo la visita al Musinf la scrittrice si è recata alla Biblioteca Comunale, dove è stata salutata dal vicesindaco Memè, dall’assessore alla cultura Stefano Shiavoni e dall’assessore Simone Ceresoni. Accolta da un folto pubblico è stata presentata dal prof. Gianmario Raggetti, dell’Università di Ancona, che ha illustrato le tematiche della vicenda di Nicolas Fouquet e della vendetta posta in essere contro di lui dal re Sole.

L’approfondita introduzione e l’intervento analitico della Necci, sempre elegante, simpatica e chiara nell’esposizione, hanno indotto il pubblico ad una serie articolata di domande di commenti, tra i quali anche quelli della senatrice Silvana Sbarbati. In chiusura molti gli applausi del pubblico sia per il prof. Raggetti sia per Alessandra Necci, che si è a lungo intrattenuta con i suoi lettori e le sue lettrici, che chiedevano dediche autografe.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-10-2013 alle 19:57 sul giornale del 08 ottobre 2013 - 1544 letture

In questo articolo si parla di cultura, attualità, musinf, alessandra necci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/SMa





logoEV