Calcio Uisp: il ritorno di Garofoli, ecco perchè il Roncitelli può essere la sorpresa

3' di lettura Senigallia 17/09/2013 - Stavolta ha rischiato davvero grosso, probabilmente in tanti anni mai aveva attraversato acque così burrascose, alla fine al timone si è dovuto ancora una volta mettere lui, Alessio Garofoli (ai più conosciuto come Poldo) per traghettare il Roncitelli Calcio verso un altro campionato Uisp.

E il Capitano della nave giallorossa, solo nella tempesta, c'è riuscito. Il primo obiettivo di stagione può dirsi centrato, quello di non lasciare il campionato orfano del più pittoresco sodalizio ospitato nell'ultimo decennio. "In effetti - dice mister Garofoli, tornato sulla panchina dopo la gestione-Marinelli - quest'estate abbiamo rischiato davvero grosso, cioè di non fare la squadra. E' stato uno sforzo enorme quello di cercare di convincere a rimanere quanti più giocatori possibili, dopo che molti dei nostri avevano già fatto altre scelte. Alla fine però c'è comunque soddisfazione, perchè sarebbe stato un enorme dispiacere chiudere così, mestamente, un'avventura cominciata tanti anni fa. No, non si poteva proprio lasciare il campionato senza il Ronci, e il Roncitelli ci sarà!

Abbiamo subìto partenze eccellenti e tutti ci danno per ridimensionati, io credo che potremo essere una sorpresa...nel bene o nel male! Sarà un campionato equilibrato, eccezion fatta per le solite tre o quattro che si sono dimostrate le più continue negli ultimi anni. Solitamente, in un campionato a dodici squadre, l'equilibrio si crea davanti o dietro: io credo che in questo caso alle spalle del quartetto di testa possa formarsi un gruppone che si giocherà fino agli ultimi turni la salvezza. Noi, ripeto, speriamo di essere una sorpresa. Che clima si respira a Roncitelli? Variabile, come il tempo... Chiaro, non c'è più il colore ed il calore dei primi anni, ma gli appassionati del Ronci non mancheranno di certo. Roncitelli sarà sempre un posto "caldo" dove venire a giocare!". La squadra. Partito un nucleo storico (composto da Enrico Barucca, Luca Manizza, Michele Contini, Mirco Casavecchia, Michele Bigelli) alla volta della Cesanella, mister Massimiliano Marinelli e Gordon Magi hanno preso la strada della Capanna, Demis Leoni è tornato al Cicli Cingolani ed hanno lasciato pure Matteo Marinelli e Davide Franceschini.

Numerosi i monvimenti in entrata, attorno ai quali c'è grande curiosità. Il colpo di mercato è probabilmente Daniele Galdenzi, di rientro dalla Romagna, che prenderà le chiavi del centrocampo. Davanti è arrivata l'esperienza dell'ex Sant'Angelo Giacomo Brugiatelli e dell'ex Castel Colonna Piero Arata. Dal Panelli sono arrivati il difensore Michele Mancini e l'attaccante Luca Pagoni. Vestiranno inoltre giallorosso Francesco Messersì e Tommaso Pierfederici (rispettivamente centrocampista ed attaccante), entrambi reduci da un anno di inattività. Si conta, e non poco, infine, sull'utilizzo a pieno regime di Diego Lai ed Orges Lika, lo scorso anno tesserati con il club del presidente Pierpaoli ma di fatto indisponibili".

Un cambiamento globale, con partenze importanti, sì, ma anche con tanti buoni innesti. Ecco perchè, dalle parti di Roncitelli, la parola "sorpresa" sembra essere la più ricorrente...






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-09-2013 alle 14:48 sul giornale del 18 settembre 2013 - 1261 letture

In questo articolo si parla di uisp, sport, calcio, d'altro calcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/RQP





logoEV