L'ex calciatore Borgobello in vacanza a Senigallia: 'La vittoria più bella quella contro il cancro'

2' di lettura Senigallia 24/08/2013 - Massimo Borgobello: "Qui mi sento come a casa". Tra cene di pesce, partite di pallone e relax, ormai da 8 anni l’ex bomber, 18 goal con la maglia della Ternana nel 2003, sceglie la spiaggia di velluto per trascorrere le sue vacanze.

"E’ stato un gruppo di amici di Terni a consigliarmi Senigallia, qui mi trovo molto bene, è come essere a casa. Ogni estate ci trascorro almeno due settimane, la giornata la passo in spiaggia, mentre la sera, non mi faccio mai mancare una cenetta in uno dei tanti ristorantini sul mare. Si, preferisco il pesce, ma solo se accompagnato da un buon vino e meglio se bianco. Oltre alla buona cucina, il mare e gli amici, qui ci sono anche vini locali buonissimi" - afferma Borgobello.

Dopo un inverno difficile, l’attaccante è tornato in campo e lo ha fatto al Bianchelli, in una partita tra amici: "Non ho perso lo smalto, alcune sere fa, allo stadio di Senigallia ho segnato due goal – spiega Borgobello – Una soddisfazione dopo avere sconfitto il cancro. E’ stato un periodo difficile, ma adesso sto bene. Per altri dieci anni dovrò continuare a fare gli accertamenti, ma penso positivo e dopo questa brutta esperienza ho iniziato uno nuovo capitolo della mia vita".

Poco più di un anno fa, a Massimo Borgobello è stato diagnosticato un piccolo tumore, lo stesso contro cui aveva lottato anche Lance Armstrong: "Avere vicino la mia famiglia e gli amici è stato fondamentale ed è proprio grazie a loro che ho trovato la forza di andare avanti, adesso, posso finalmente voltare pagina". Nonostante sia in vacanza, il suo telefono squilla continuamente, perché Massimo Borgobello non ha lasciato il calcio, ora si occupa di giovani talenti.

"Insieme agli ex calciatori Paolo Scotti e Gianluca Coti, ha fondato la Scotti & Co players management, società che si occupa della procura di alcuni calciatori. E’ un ambiente difficile, ma noi abbiamo le idee chiare e vogliamo trasmettere ai nostri assistiti ciò che la nostra esperienza ci ha insegnato, affrontiamo ogni appuntamento con la stessa grinta che mettevamo in campo durante la partita, ma adesso, prima di ricominciare voglio godermi qualche giorno di relax insieme ai miei figli. Senigallia ha una spiaggia adatta ai bambini ed anche il centro è molto carino e poi ci sono i senigalliesi, che a me piacciono un sacco. Qui mi sono fatto tanti amici che ogni estate mi aspettano, non riuscirei a stare un anno senza venire, la spiaggia di velluto mi mancherebbe troppo".








Questo è un articolo pubblicato il 24-08-2013 alle 11:30 sul giornale del 26 agosto 2013 - 7555 letture

In questo articolo si parla di attualità, Silvia Santarelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/QXe





logoEV