Inizio di agosto divertente e brillante per il Festival Organistico 'Città di Senigallia'

festival organistico 3' di lettura Senigallia 03/08/2013 - E’ stato un inizio di Agosto divertente e brillante per il Festival Organistico “Città di Senigallia” alla Chiesa dei Cancelli di Senigallia e Chiesa di Santa Maria de’ Abbatissis di Serra de’ Conti con grande partecipazione di pubblico e la partecipazione degli assessori alla Cultura di Senigallia, Stefano Schiavoni, e di Serra de’ Conti, Maria Rosaria Vernuccio, a cui il sindaco Arduino Tassi, pur essendo presente, ha lasciato la ribalta.

Giovedì sera nella Chiesa d Santa Maria Assunta di Senigallia, detta dei Cancelli, Giulio Piovani, ha eseguito un repertorio molto difficile per il bellissimo organo Bazzani del 1856 che ha una tastiera piuttosto piccola. Piovani ha avuto una grande abilità nell’uso dei registri per cui si è dovuto avvalere di tutta la sua esperienza acquisita come consulente per la tutela del patrimonio organario della Diocesi di Vigevano e di organista titolare presso la Chiesa Evangelica Valdese di Milano.

Piovani si è espresso con tutta la sua carica e ha presentato alcuni brani interessantissimi come Sonata per l’Offertorio in do, di Petrali, uno fra i più importanti compositori per organo dell’ottocento italiano, di cui ha inciso l’ opera integrale, uscita nello scorso mese di giugno, in 6 CD più DVD per l’ etichetta Tactus di Bologna.

Il giovane ma affermato maestro ha eseguito con grande precisione le belle composizioni di un altro importante compositore per organo dell’800 italiano come padre padre Davide da Bergamo e ha avuto il merito di proporre bellissimi versetti musicali di Louis J. A. Lefébure- Wély (1817-1869) che sono normalmente, ingiustamente, poco conosciuti.

Il pubblico ha gradito la grande varietà di colori del concerto e alla fine, dopo un energico bis, la sala gremita si è alzata in piedi per il lungo applauso al bravo organista lombardo.

Venerdì 2, a Serra de’ Conti nella Chiesa di Santa Maria de’ Abbatissis il gruppo musicale Phonurgia Novaè, composto da Giuseppe Monari all’organo e Antonio Quero e Marco Vestiboli, alle trombe hanno eseguito un concerto molto brillante e divertente. Organo e trombe hanno delle sonorità che si sposano benissimo.

All’inizio del concerto l’organo con una specie di basso continuo è stato al servizio delle trombe che hanno eseguito una solenne partitura barocca di Corelli scritta originariamente per due violini.

Nella parte centrale della serata il ruolo protagonista è toccato all’”organo teatrale” dell’800 italiano. L’organo del 1866 costruito da Odoardo Cioccolani ha espresso tutta la sua possibile sonorità con l’accompagnamento in gran pompa dalle trombe nella Marcia Trionfale da “Aida”, di Giuseppe Verdi (1813-1901), nei duecento anni dalla nascita.

Il concerto si è poi concluso con la Petite Fanfare per due trombe e organo di Marco Enrico Bossi (1861-1925), che fu uno dei maggiori esponenti del movimento Ceciliano.

Il movimento si affermò alla fine dell’800 e agli inizi del ‘900 e fu chiamato così in onore di Santa Cecilia, patrona della musica. Fu una risposta alla quasi totale assenza del Canto Gregoriano e della Polifonia Rinascimentale dalle celebrazioni liturgiche, che nel 1800 in Italia erano molto influenzate dallo stile operistico imperante quasi ovunque.

Principale criterio delle nuove composizioni doveva essere una maggiore sobrietà e la ricerca della partecipazione dell'assemblea nella liturgia attraverso il canto. Nacquero in questo periodo le varie "Scholae cantorum" in quasi tutte le parrocchie, formazioni corali dedite all'animazione liturgica e all'apprendimento dell'arte musicale, e i vari Istituti Diocesani di Musica Sacra.

Il Festival Organistico “Città di Senigallia” continua ad essere parte integrante della storia dell’arte organaria in tutti i suoi aspetti ed espressioni attirando un pubblico sempre più numeroso.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-08-2013 alle 15:58 sul giornale del 05 agosto 2013 - 577 letture

In questo articolo si parla di attualità, Festival Organistico Internazionale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Qhr





logoEV
logoEV