Marocchino con precedenti fermato dalla Polizia e accompagnato al centro espulsione

1' di lettura Senigallia 02/08/2013 - Due giorni fa la Volante, durante un servizio di controllo del territorio, sul lungomare ha fermato un marocchino, Biyi Soufiane, di 25 anni, da qualche tempo presente nel territorio di Senigallia.

Il giovane è risultato avere tutta una serie di precedenti penali, essendo stato già segnalato in Prefettura, in qualità di consumatore di stupefacenti, ma anche perché in precedenza era stato arrestato in provincia di Pesaro perché trovato in possesso di sostanze stupefacenti. Inoltre di recente si era reso autore, e per questo era stato denunciato, di un furto all’interno di un centro commerciale di Senigallia e di una rapina nei pressi di un distributore automatico di sigarette in occasione della quale, all’uomo a cui aveva con insistenza chiesto i soldi per prelevare un pacchetto di sigarette, il giovane rifilava un pugno procurando lesioni per oltre 20 giorni.

Vista la situazione di particolare pericolosità del giovane, l’assenza dello stesso di documenti personali e l’accertata irregolarità sul territorio dello Stato, gli uomini della Volante hanno condotto il giovane presso gli Uffici del Commissariato e poi, in collaborazione all’Ufficio Immigrazione della Questura di Ancona, hanno effettuato tutti gli accertamenti e i controlli del caso.

In ossequio alla normativa sull’immigrazione clandestina, il giovane è stato condotto al centro di identificazione ed espulsione di Roma-Ponte Galeria, dove verrà trattenuto fino all’espulsione verso il Marocco, suo paese di origine.






Questo è un articolo pubblicato il 02-08-2013 alle 16:30 sul giornale del 03 agosto 2013 - 1932 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Qe6