Cani e aree verdi riservate, nasce il Coordinamento 'Qua La Zampa'

cani 22/07/2013 - Venerdì 19 presso il Centro Sociale “Saline” una piccola parte della cittadina senigalliese si è riunita in un’assemblea pubblica per discutere dei problemi ai quali tutti i giorni i padroni dei cani vanno incontro. In una città come quella di Senigallia dove le zone interdette agli animali sono in aumento e gli spazi riservati in progresso abbandono.

Le zone verdi ai cui i nostri cani possono accedere si contano su una mano, quelle recintate sono solo due e non vedono manutenzione da mesi (se sono ancora utilizzabili, è solo per la buona volontà di chi li frequenta e che a proprie spese esegue riparazioni e taglio dell’erba).

Il problema più sentito è stato sicuramente la mancanza di una spiaggia dei cani a Senigallia, spazio che nonostante sia requisito importante per la bandiera blu, non è mai esistito durante la stagione estiva. Questo porta molti turisti accompagnati dai loro amici a quattro zampe a scegliere località più accoglienti. In una nazione in qui vengono abbandonati 350.000 cani, non è accettabile che in una città turistica come Senigallia non si faccia fronte a questa minima necessità.

Siamo a conoscenza dei bandi indetti dal comune sulle concessioni demaniali per il 2014 con specifica accoglienza dei cani, le troviamo ridicole poiché i cani hanno il divieto di accedere al mare.

La spiaggia per i cani deve essere libera e il mare accessibile.

Il divieto durante aprile di far circolare i cani sulla spiaggia, la nostra sempre crescente comunità lo trova inammissibile.

Per far fronte a queste problematiche l’assemblea ha deciso di creare il Coordinamento “Qua La Zampa” che si riunirà il 2 agosto alle 21.30 presso il Centro di aggregazione giovanile “Bubamara”. Tutta la cittadinanza è invitata.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-07-2013 alle 16:05 sul giornale del 23 luglio 2013 - 927 letture

In questo articolo si parla di attualità, senigallia, cani, Coordinamento 'Qua La Zampa'

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/PKa


Eleonora Ciarlatani

22 luglio, 23:32
Finalmente una buona causa. Bravi andate avanti così