Sotto Le stelle del Jazz Estate 2013 in Via Carducci

Senigallia 19/07/2013 - Fine settimana a suon di jazz in Via Carducci. Due gli appuntamenti con la musica di qualità gratuita e per tutte le età della rassegna "Sotto le stelle del Jazz". La direzione artistica della rassegna è affidata come sempre all'Associazione Gratis con il patrocinio del Comune di Senigallia.

Sabato 20 giugno alle ore 21.45 Ja Vigiu Plamja. Ja Vigiu Plamja è un trio composto da Silvia Donati alla voce, Federico Squassabia al piano elettrico Massimiliano Sorrentini alla batteria e percussioni al quale si aggiunge il sassofonista tenore Francesco Bigoni. Il nome del gruppo in russo significa “Vedo una fiamma” e si riferisce a ciò che venne captato dai fratelli Judica Cordiglia, radioesploratori italiani del cosmo, nel lontano 1965.

Si trattava della voce di una delle cosmonaute russe lanciate nell’ignoto dello spazio profondo prima di Gagarin e di cui il mondo non seppe mai nulla. Da questa avventura italiana radiocosmica il trio nasce e ad essa si ispira. I tre musicisti provengono e gravitano intorno alla più interessante scena del jazz e della musica di ricerca italiana qual è il collettivo El Gallo Rojo e per il quale hanno rilasciato il loro primo album “To In) inity and Beyond” nel novembre del 2011. Ja Vigiu Plamja attraversa la poesie di Sylvia Plath e le composizioni di Duke Ellington per poi rituffarsi nei ritmi funk urbani e nelle sonorità psichedeliche di proprie composizioni originali. Jazz, Rock e Poesia si sovrappongono, intrecciano i propri istinti in una miscela intensa, romantica e mercuriale.

Domenica 21 luglio doppio concerto: alle 21.15 Renato Sellani Piano Solo e alle ore 22.00 Matt trio feat. Antonello Salis. Trio guidato dal sassofonista Marcello Allulli e formato insieme al chitarrista Francesco Diodati e al batterista Ermanno Baron, si sta sempre più affermando sulla scena del jazz italiano. La collaborazione con il trombettista Fabrizio Bosso, consolidata durante l’incisione dell’album “HERMANOS”, si è andata sempre più intensificando durante i live del tour 2011 culminando sul palco del Roma Jazz Festival 2012 al Parco della Musica per lo spettacolo multimediale “Triple Vision(i)” con la direzione artistica dello stesso Allulli. Dal 2013, il trio si avvale della partecipazione di Antonello Salis al pianoforte e alla fisarmonica. “HERMANOS” (ed. Zone di Musica, 2011), opera prima del M.A.T., ha sin da subito riscontrato ottimi consensi dal pubblico e dalla stampa di settore.

Tra le ultime recensioni e interviste, quelle sul JAZZIT di luglio/agosto 2011 e su Musica Jazz di ottobre 2011. In particolare, la redazione di JAZZIT ha indicato “HERMANOS” tra i migliori 100 album jazz nazionali ed internazionali editi nel 2011. Nell’ultimo anno, il grande riscontro emotivo dei live del trio ha ispirato la realizzazione di performance multimediali in collaborazione con diversi video artisti, tra cui quelle progettate a Roma per il Teatro Ambra Jovinelli, la Centrale Montemartini, il Music Inn ed il Roma Jazz Festival, durante le quali la musica del MAT si fonde e, allo stesso tempo, viene emotivamente esaltata dalle video-installazioni.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-07-2013 alle 12:15 sul giornale del 20 luglio 2013 - 1720 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di comune di senigallia, senigallia, spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/PDL





logoEV