A Senigallia un incontro promosso dall'onorevole Lodolini sulla riforma Isee

onorevole lodolini 2' di lettura Senigallia 08/07/2013 - Si e' svolta a Senigallia, presso la sede Pd, una riunione rivolta ad amministratori e parti socali promossa dall'On. Emanuele Lodolini, alla quale ha partecipato l'On. Paolo Petrini, anch'egli componente della Commissione Finanze a Montecitorio, con all'ordine del giorno la riforma dell’Isee che ha ripreso il suo cammino con l’approvazione da parte della Conferenza Unificata.

"E’ una riforma molto importante - commenta Lodolini - perché è all’Isee che fanno riferimento le tariffe e le condizioni di accesso di molti servizi locali e prestazioni sociali, e se questa misura della condizione economica delle famiglie non è equa, o non si fa attenzione ai controlli, chi sta peggio paga di più di chi sta meglio. Adesso la riforma deve avere il parere del Parlamento e poi finalmente si potrà procedere all’attuazione".

Nel disegno del nuovo Isee esiste la possibilità, in base a certe regole, di portare in deduzione i costi, documentati, sostenuti in ragione della disabilità. Esiste per- anche un abbattimento (una franchigia) che è comunque riconosciuto, non richiede cioè alcuna documentazione, e che è articolata in modo tale da essere crescente al crescere del grado di disabilità, proprio per tenere conto della cura offerta dai familiari che ha ovviamente un costo, anche se non può essere documentato. La riforma definisce l’isee che dovrà essere utilizzato da tutti gli enti che erogano prestazioni per valutare la condizione economica delle famiglie.

L’Isee è esso stesso un livello essenziale delle prestazioni, ed è stato definito così dalla corte costituzionale, anche volendo non sipotrebbe prevedere che ogni regione e ogni comune si faccia il suo. Quello che questi enti possono fare è usare criteri aggiuntivi e diversi dalla condizione economica per regolare l’accesso alle prestazioni. Il decreto sul l’isee riguarda solo la misura della condizione economica. La fissazione delle tariffe per i servizi forniti dagli enti decentrati non è decisa dallo stato, ma è una competenza di questi enti. Con la riforma dell’Isee lo Stato può solo dire come deve essere calcolata la condizione economica nella misura in cui questa sia rilevante (e praticamente sempre lo è) nella definizione delle tariffe.

Ed è allora molto importante che l’isee sia una misura fatta bene. Le cose cambieranno quando arriveremo anche nel campo sociale come in quello sanitario a definire dei livelli essenziali di prestazioni e cioè delle prestazioni che devono essere riconosciute a tutti i cittadini in modo omogeneo su tutto il territorio nazionale. In modo omogeneo dovrà allora significare anche con livelli omogenei di compartecipazione.


da On. Emanuele Lodolini
parlamentare Pd





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-07-2013 alle 21:19 sul giornale del 09 luglio 2013 - 1240 letture

In questo articolo si parla di emanuele lodolini, politica, roma, ancona, pd, lodolini, onorevole, deputato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Pdn


Luigi Alberto Weiss

09 luglio, 09:57
Vista la sua sensiblità per certi temi, on. Lodolini perchè non si occupa del caso Banca Marche? Non la insospettisce l'iniziativa di tanti imprenditori che, nonostante le difficoltà delle proprie aziende (ad esempio nel fabrianese), stanno correndo al capezzale di una banca che qualcuno ha improvvidamente e demagogicamente definito "ultimo baluardo finanziario delle Marche", con un buco di bilancio provocato da spericolate scelte gestionali, spesso intrecciate con discutibili decisioni di politica locale? E che ne dice dell'appello lanciato ai dipendenti perchè soccorrano la banca, ormai messa in pericolo da vertici ai quali, a quanto pare, non verrà chiesto conto di nulla?

Emanuele Lodolini

09 luglio, 11:18
Giusto per informar la che me ne sto occupando. Ho presentato due interrogazioni parlamentari sul tema:
- http://www.lodolini.it/index.php?option=com_content&view=article&id=407:interrogazione-su-banca-delle-marche&catid=93&Itemid=612;
- http://www.lodolini.it/index.php?option=com_content&view=article&id=323:interrogazione-dell-on-lodolini-su-banca-marche&catid=93&Itemid=612




logoEV
logoEV