MyCicero, dall'8 luglio il parcheggio si paga solo per il tempo reale di sosta e con un click

27/06/2013 - Senigallia sempre più Smart. Dall'8 luglio sulla spiaggia di velluto il parcheggio si paga con un click grazie al servizio intelligente di sosta 'MyCicero'.

Scaricando l'app gratuita 'MyCicero' per Android e I-phone ed effettuando la registrazione sul sito web o direttamente nel percorso guidato dell'app sarà possibile attivare e disattivare il conteggio della sosta, in qualunque parcheggio cittadino (esclusi i due ex-Gil) con un click. Il tutto senza incorrere nel rischio di pagare la multa per aver tardato o quello di 'perdere' i propri soldi per aver ritirato la macchina prima della scadenza del ticket perchè 'MyCicero' permette di prolungare o interrompere il parcheggio. E così la durata della sosta viene calcolata sul tempo reale. Non solo.

Il servizio di sosta intelligente, il cui addebito può avvenire con carta di credito precaricato o a consumo, senza ulteriori registrazioni permetterà agli utenti di utilizzare il proprio credito per sostare in qualunque parcheggio aderente al circuito 'MyCicero' e consultabile sull'app. Al momento il servizio è già attivo a Pesaro, Fermo, Falconara, Ancona, Numana e Marcelli.

Un servizio strategico, a servizio del cittadino e del turista, che permette di dire addio al problema delle monete, della ricerca del parcometro e soprattutto delle multe per un leggero ritardo- sottolinea l'assessore Gennaro Campanile- Inoltre offrendo la possibilità in qualunque momento di prolungare la sosta o interromperla, pagando così la sosta solo per il tempo reale in cui ci si è fermati, rappresenta un invito al rispetto delle regole che ci auguriamo venga ben accolto”.

Il servizio di sosta intelligente, che a Senigallia sarà in vigore dall'8 luglio ed affiancherà il parcometro e il grattino, può essere utilizzato anche con i telefoni tradizionali: con il risponditore vocale o con il servizio 'No Call'. Attraverso uno squillo a costo zero al numero telefonico che identifica il parcheggio in questione, indicato sui parcometri, si può attivare e disattivare la sosta. Pertanto niente più ticket in esposizione o corsa alla ricerca del parcometro più vicino per prolungare il parcheggio.

Dall'8 luglio la sosta si paga con un click e si prolunga o interrompe direttamente dall'auto o dall'ombrellone senza più il rischio delle multe. “Il servizio, incrocia la domanda e l'offerta, permettendo ai cittadini e turisti di star tranquilli e pagare solo il tempo reale di sosta- garantiscono Umberto Gennarini e Fabrizio Lanari della PluService, creatori dell'app- Infatti il controllo avviene attraverso la lettura della targa e una notifica sul cellulare avvisa la scadenza imminente della sosta. Inoltre, se ci si dimentica di disattivare la sosta, questa si interrompe automaticamente al termine della giornata tariffaria indicata al momento della registrazione così da non rischiare di pagare più del dovuto”.

Senigallia, che avvia ora il servizio di sosta intelligente, si evolve e avvicina sempre più ai cittadini. “Partiamo ora in via sperimentae con la sosta ma il servizio, che è davvero evolutivo e straordinario, potrà in futuro essere esteso ad altri servizi- conclude il sindaco Maurizio Mangialardi- Il tutto per facilitare l'utenza e garantire pagamenti effettivi, comodi e rapidi in tutti i settori”. Non è escluso difatti che il prossimo passo per il Comune di Senigallia sarà quello di permettere il pagamento dell'asilo o di altri servizi attraverso un servizio come questo della sosta. Si risparmia tempo e procedure infinite.







Questo è un articolo pubblicato il 27-06-2013 alle 17:58 sul giornale del 28 giugno 2013 - 9632 letture

In questo articolo si parla di attualità, senigallia, parcheggio, Sudani Alice Scarpini, sosta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/OLB


Ottima notizia!
Il servizio come gesto fino ad oggi era scandaloso!
Scarico subito l'app.

elisac

28 giugno, 08:26
La notizia è ottima, peccato che l'amministrazione comunale non abbia pensato che esistono anche dei cittadini che utilizzano il Blackberry, spero tanto che amplino il servizio anche per questi utenti

Luigi Alberto Weiss

28 giugno, 09:32
E i cittadini, tanti, che non vivono "connessi"? Non vi pare che sia una bella discriminazione sociale?

Salve, chi è possessore di un Blackberry può utilizzare ugualmente il servizio proposto, attraverso il NOCALL di MyCicero: sarà sufficiente comporre i numeri di telefono gratuiti, di attivazione e disattivazione della sosta indicati negli stickers presto affissi ai parcometri.
Chiunque sia in possesso di un telefono, può quindi utilizzare MyCicero, attraverso il NOCALL, e senza alcuna connessione ad internet.
Per far questo è sufficiente registrarsi al sito internet www.mycicero.it e ricaricare il proprio borsellino virtuale.
L'utilizzo di MyCicero non va comunque a sostituire i tradizionali metodi di pagamento (parcometri e grattini) ma vuole facilitare l'accesso al servizio.
Per qualsiasi esigenza sarà possibile contattare il 071/799961.

@elisac
Anche Vivere Senigallia sta preparando la sua applicazione per smartphone ed anche noi usciremo, almeno in un primo tempo, solo su Android e iOS.
Non è una scelta che abbiamo fatto a cuor leggero, ma sviluppare per più sistemi è costoso e all'inizio bisogna scegliere i sistemi più diffusi.

Un ente pubblico ovviamente dovrebbe avere logiche diverse da quelle di un'azienda privata come VS, ma questo intervento è solo per portare un'esperienza, non per entrare nel merito della questione.

Manfredo Losco

28 giugno, 11:52
Per chi non ha uno smartphone android / apple IOS è possibile comunque iscriversi al servizio sul sito www.mycicero.it - https://www.mycicero.it/signIn/mycicero/Registrazione/RegistrazioneMyCicero ed utilizzare la sosta semplicemente facendo una chiamata a costo zero quando si parcheggia ed una telefonata quando si finisce la sosta. Quindi per utilizzare il servizio innovativo è necessario avere un normale cellulare.

Discriminazione sociale....! Io mi chiedo se uno si rende conto del significato e dell'importanza dei termini che usa

Perchè non parlare di apartheid..




logoEV