Operazione 'Muri puliti', l'associazione SenaNova restituisce il decoro urbano alla città

2' di lettura Senigallia 19/06/2013 - Operazione ‘Muri Puliti’. I giovani dell’associazione ‘SenaNova’ al lavoro per ripulire i muri della città dalle scritte e restituire a tutti il ‘senso civico’.

Un senso civico che manca e che deve trovare spazio in ognuno di noi, collocandosi tra i gruppi politici e i volontari organizzati- sottolinea il sindaco Maurizio Mangialardi- La città è di tutti e tutti devono rispettarla pensando che il proprio confine non è la casa ma il mondo”. Infatti il Comune, ente pubblico, non può arrivare ovunque con il proprio bilancio, nonostante abbia già provveduto a riverniciare diverse pareti cittadine soprattutto sul lungomare, dove è ormai esplosa l’estate 2013 con i suoi eventi.

Spesso ci si dimentica che il pubblico siamo noi cittadini- continua il sindaco che in tema di decoro urbano ha istituito un nuovo regolamento specifico- Se pensassimo così sarebbe più facile ed eviteremmo di vedere le mura della città coperte da scritte, nefandezze e segni di inciviltà”. Nel lavoro di riverniciatura, realizzata da 15 ragazzi dell’associazione SenaNova con il supporto dell’ufficio tecnico del Comune che fornirà loro il materiale per coprire le scritte, non sono coinvolti i murales. “I writers sono ovviamente esclusi, tanto che hanno spazi e luoghi condivisi su cui realizzare le loro opere”- conferma il vice sindaco Maurizio Memè.

Nell’operazione ‘Muri puliti’ copriremo solo quelle scritte che rappresentano segni di inciviltà- ricalca Camillo Nardini, responsabile del progetto per l’associazione SenaNova- Sappiamo distinguere l’arte dall’inciviltà. Per questo siamo convinti che la città sarà con noi”. Pertanto ‘Muri Puliti’ che “mira a restituire la civiltà e il decoro visivo alla città” dovrà, almeno negli obiettivi e nella speranza dell’Amministrazione, essere un esempio e un modello per tanti.

Il fatto che un gruppo di giovani, giovanissimi ragazzi si mettano a disposizione della città, spontaneamente, per pulire i muri dall’inciviltà è un grande segnale- concludono Mangialardi e Memè- Per i maleducati è più forte questo atto di riverniciatura della zona ‘imbrattata’ che qualunque multa o richiamo da parte delle forze di polizia (che in ogni modo continuano ad essere presenti sul territorio e a sanzionare chi non rispetta le regole). Per questo speriamo che questi ragazzi siano un esempio e un modello da imitare, solo per la disponibilità e l’impegno”.

Chiunque volesse aderire al progetto di decoro urbano e partecipare con i 15 ragazzi, che incitano tutti a ‘portare i fatti oltre le parole’, può farlo contattando il professore Nardini del SenaNova. L’operazione ‘Muri puliti’ partirà a luglio dal centro storico.








Questo è un articolo pubblicato il 19-06-2013 alle 20:24 sul giornale del 20 giugno 2013 - 1715 letture

In questo articolo si parla di attualità, senigallia, Sudani Alice Scarpini, associazione sena nova, muri puliti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/OsN


Luigi Mencucci

20 giugno, 14:15
Benissimo, bravissimi, vi seguirò con tutte le vostre iniziative, ora toccherebbe ripulire la città da mille cartacce, plastica, mozziconi di sigaretta e altro gettato in terra tutti i giorni; non sarebbe difficile mettere tutto nelle cassette rifiuti, è più facile gettare a terra; andrebbero anche aumentate di numero perché per cercarne una a volte, si farebbe prima a portare a casa i rifiuti.
Sarebbe necessario ripulire la fontana delle oche (o dei leoni) da tanta spazzatura e i buchi dei leoni all'interno della fontana da tanta carta o lattine.
Grazie fatemi sapere che collaborerò
Luigi Mencucci

Franco Cenerelli

20 giugno, 18:01
Beati loro che "Sanno distinguere l’arte dall’inciviltà"... noi ci limitiamo a distinguere il legale dall'illegale

Franco Cenerelli - Associazione Regresso Arti

http://www.facebook.com/associazioneregressoarti