Spiaggia libera, l'Amministrazione: 'Nessuna regolare concessione, situazioni di abuso che monitoriamo'

Spiaggia Libera 1' di lettura Senigallia 18/06/2013 - In merito alle dichiarazioni del Consigliere Rebecchini riguardanti il tratto di spiaggia libera del molo di levante, è privo di ogni fondamento che l’amministrazione Comunale abbia autorizzato ampliamenti delle concessioni demaniali in zona porto sottraendo l’area di spiaggia aperta alla libera fruizione rispetto a quanto accaduto lo scorso anno.

Altra cosa invece se ci siano situazioni di abuso perpetrate da parte di concessionari di stabilimenti balneari e per tale motivo l’Amministrazione Comunale ha avviato un azione di monitoraggio sul caso per verificare gli eventuali abusi e perseguirne i responsabili.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-06-2013 alle 15:08 sul giornale del 19 giugno 2013 - 5220 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Oob


Commento modificato il 21 giugno 2013

La foto che accompagna questo articolo è dell'anno scorso, nel mio articolo le foto sono di domenica scorsa. Al Comune rispondo: se c'è abuso dovete intervenire tempestivamente, se non c'è abuso avete operato delle scelte sbagliate.
Luigi Rebecchini

Luigi Alberto Weiss

19 giugno, 08:28
Ma quale monitoraggio! Un abuso del genere è facilissimo da verificare e da punire, cominciando con il portare via tutte le attrezzature balneari che ci sono. In questo, ad esempio, la Guardia Costiera può insegnare molto. A meno che non si tratti di "amici degli amici"!

Se vogliamo parlare di amici degli amici, allora venite a vedere il campo da bocce situato per il secondo anno sulla spiaggia libera a ponente, direzione nord subito dopo il bar Acquapazza. Innanzitutto si dovrebbe verificare se tale campo è autorizzato e anche ammesso che lo sia, vorrei conoscere i motivi di tale autorizzazione, dal momento che il tratto di spiaggia è da sempre molto affollato. Ora ci ritroviamo con una lobby che monopolizza una vasta area, quindi non si tratta più di spiaggia libera poichè è perennemente occupata e riservata, con tanto di presidio. Campo da bocce delimitato da staccionata in legno, panche in legno per spettatori, bacheche, diversi ombrelloni tra l'altro possono lasciarli sempre infilati a terra, chissà perchè per loro non vale la raccolta a piene mani di attrezzature lasciate sulla spiaggia che la capitaneria svolge con tanta perizia durante l'estate.
Poi un bel giorno ho notato tra gli avventori il fratello di Volpini...allora tutto mi è sembrato più chiaro...




logoEV