Age:al via il primo corso per operatori di nidi domiciliari

2' di lettura Senigallia 16/06/2013 - Il 7 giugno è iniziato a Senigallia il primo corso della Provincia di Ancona per operatori di nidi domiciliari, di 88 ore, che consente di conseguire il titolo necessario ad avviare un servizio di asilo nido domiciliare.

Sono 12 persone, con un età media di trent’anni, che provengono non solo da diversi quartieri della città (Roncitelli, Vallone, Cesanella, Cesano, Marzocca) ma anche da altri Comuni della Provincia (Jesi, Osimo, Ostra e Fabriano).

Inoltre, sono persone con alta motivazione ad intraprendere un’attività di servizio nido all’interno delle loro mura domestiche anche perché in possesso sia del giusto diploma (anche diverse laureate) che di varie esperienze maturate presso strutture nido pubbliche e private.

Il corso terminerà alla fine di luglio, stage presso nido compreso, e subito dopo si provvederà alla presentazione delle pratiche di autorizzazione all’Ente comunale, per l’idoneità della struttura domiciliare, dopo aver fatta l’iscrizione all’Albo degli Operatori dei nidi domiciliari della Provincia.

Ci auguriamo che la trafila delle autorizzazioni/accreditamenti pubblici non sia così lunga anche perché per cominciare questo corso ci sono voluti ben 5 mesi prima che la Provincia ne autorizzasse l’avvio. Ricordiamo, infine, che sono ormai trascorsi due anni da quando abbiamo cominciato a parlare di questo servizio che noi riteniamo utile e necessario non solo per quei genitori che si recano al lavoro ma anche per le stesse persone che hanno deciso di dedicarsi a questa attività in maniera molto qualificata e soprattutto legale.

Inoltre, ci teniamo a rassicurare non solo coloro che credono che questo servizio diventi concorrenziale con le strutture esistenti, ma anche quelli che credono che la preparazione delle operatrici non sia adeguata con corsi così brevi (88 ore). Infatti, i nidi domiciliari vanno ad integrare un rete di servizi per la prima infanzia palesemente insufficiente, nonché a rispondere alla domanda di servizio in fasce orarie non coperte dalle strutture esistenti; in secondo luogo abbiamo messo a punto un modello di formazione continua per le operatrici fatto di sostegno, organizzazione e di rete di relazioni. Questo dovrà consentire di far sentire meno ‘sole’ le future operatrici, dopo il breve corso, nella cura dei bambini e di farle crescere sempre, personalmente e professionalmente.

Anzi, auspichiamo che il numero delle operatrici possa ancora crescere. Quindi, stiamo raccogliendo le iscrizioni sia per il corso di 400 ore (diploma non magistrale) che per un secondo corso da 88 ore, con l’augurio di avviarli entrambi già nel corso del mese di settembre, non solo con la partecipazione di altre nostre concittadine/i ma anche di coloro che abitano negli altri Comuni dell’Ambito, al momento decisamente silenziosi.

Per info sui corsi CIDI 071/660.78.22








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-06-2013 alle 23:18 sul giornale del 17 giugno 2013 - 1339 letture

In questo articolo si parla di attualità, age, alberto di capua, genitori, nidi domiciliari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Oky