Uomo si spoglia al centro commerciale ed esce in strada, denunciato

polizia 1' di lettura Senigallia 05/06/2013 - Litiga con la moglie e si spoglia al centro commerciale Il Maestrale a Cesano di Senigallia. Poi esce nudo per tornare a casa a piedi. Protagonista della vicenda un fanese di 50 anni.

Secondo quanto ricostruito dalla Polizia, lunedì pomeriggio l'uomo ha iniziato a spogliarsi nel centro commerciale a seguito di una discussione con la consorte per poi terminare in strada prima di incamminarsi verso casa. Devono essere rimasti quantomeno sorpresi i molti automobilisti che lo hanno visto e segnalato alla Polizia, che lo ha bloccato poco prima di Marotta.

L'uomo, dopo essere stato denunciato dalla Polizia, è poi tornato a casa con la moglie, con la quale pare si fosse nel frattempo riappacificato.






Questo è un articolo pubblicato il 05-06-2013 alle 14:57 sul giornale del 06 giugno 2013 - 6536 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, redazione, senigallia, Sara Santini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/NQw


tex53 Utente Vip

06 giugno, 08:20
L'uomo è fragile, non sa reagire a situazioni di difficoltà, si abitua a situazioni assodate ma quando le sue certezze vengono a mancare perde la testa, spesso la donna, vero sesso forte, infierisce e l'uomo si lascia andare a gesti incontrollati come questo, innocente, ma spesso più tragici, e le cronache ne sono piene. E' facile parlare di femminicidio, ma ogni relazione tra sessi, coniugale o meno, è diversa dall'altra, e qualche volta andare ad indagare un pò in profondità cosa porta un uomo fino a quel momento irresprensibile a compere certi atti non sarebbe male...

Ce ne stanno de matti in giro...

Paolo Venturelli

06 giugno, 14:30
Evidentemente la legge sugli atti osceni in luogo pubblico deve essere rivista se costringe le forze dell'ordine a denunciare e i giudici a condannare di conseguenza. Non si tiene conto che la persona che momentaneamente "esce di testa" andrebbe piuttosto pietosamente coperta e portata al pronto soccorso per le cure del caso. Tutti possiamo ammalarci di queste cose ed anche peggio.
In tal caso si aggiunge alla malattia un assurdo rigore che certo aiuta solo a esorcizzare la paura che tutti abbiamo di cadere nello stesso male. Auguri dunque alla persona con problemi e per il prossimo caso c'è da auspicare maggiore fratellanza... codesti casi ricordano quelle povere persone che per aver rubato al Market una scatola di tonno vengono denunciati... mentre chi ruba alla grande... Ricorda anche certe signore dello spettacolo che in TV esibiscono l'inguine con la farfallina ma vengono anmmirate... altro che denunciate!




logoEV
logoEV