A Senigallia una Pasqua tra arte e cultura

museo archeologico di senigallia 1' di lettura Senigallia 29/03/2013 - Numerose le iniziative culturali ed artistiche che animeranno Senigallia nel corso delle imminenti festività pasquali. Un percorso che si snoda dalla città alla campagna, dall’archeologia all’arte contemporanea.

Alla Rocca Roveresca, che osserverà come di consueto l’orario continuato dalle 8,30 alle 19,30, è allestita la mostra antologica dedicata ad Antonio d’Agostino, interprete della pittura concettuale.
Fino a sabato 30 marzo, dalle 17.30 alle 19.30, a Palazzo del Duca sarà invece visitabile la mostra retrospettiva di Gianfranco Zappettini, esponente della pittura analitica.

L’Area Archeologica e Museo La Fenice sarà aperta sabato e domenica dalle 16,30 alle 19,30 mentre il Museo d’Arte Moderna dell’Informazione e della Fotografia sarà visitabile il sabato mattina dalle 8,30 alle 12,30 (domenica e lunedì chiuso).

Il Museo di Storia della Mezzadria Sergio Anselmi, diversamente dal solito orario sarà aperto domenica dalle 15,30 alle 18,30 (mattina chiuso) e lunedì dalle 10 alle 12 e dalle 15,30 alle 18,30. Fatta eccezione per la Rocca Roveresca (ingresso intero Euro 2; ridotto 18-25 anni Euro 1; gratuito per gli under 18 e gli over 65) tutti gli ingressi ai musei sono gratuiti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-03-2013 alle 14:25 sul giornale del 30 marzo 2013 - 1020 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia, museo archeologico, pasqua 2013

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Lda





logoEV
logoEV