La Provincia adotta il piano quinquennale di contenimento dei cinghiali

cinghiale 1' di lettura Senigallia 27/03/2013 - La Provincia di Ancona ha adottato il piano quinquennale di contenimento dei cinghiali. Entrato in vigore lo scorso 7 marzo, avrà validità fino al 31 dicembre 2017.

Le operazioni di abbattimento saranno coordinate dalla Polizia provinciale, che si avvarrà di operatori appositamente formati per questo tipo di attività, e riguarderanno fasce di territorio precluse alla caccia come le zone di ripopolamento e cattura, le oasi di protezione, i centri pubblici di produzione della fauna e le aree di rispetto ricomprese nei Comuni con territorio destinato a coltivazione per una percentuale superiore al 70%.

L'attuazione del piano avverrà in base alla normativa statale e regionale, cioè in caso di documentata eccedenza della specie cinghiale e di reali pericoli per la viabilità.

"Gli interventi mirati di controllo dei cinghiali - spiega il commissario della Provincia di Ancona Patrizia Casagrande - mirano a prevenire e contenere fenomeni di rischio per la sicurezza pubblica, a tutelare le colture agricole e a favorire il naturale incremento delle popolazioni di fauna selvatica d'interesse gestionale".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-03-2013 alle 16:03 sul giornale del 28 marzo 2013 - 784 letture

In questo articolo si parla di animali, provincia di ancona, politica, ancona, cinghiali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/K9e





logoEV