Taglio delle marende all'asilo: Sardella riuncia ai propri gettoni di presenza

2' di lettura Senigallia 17/03/2013 - Contro il taglio delle merende alla scuola materna dalla protesta si passa ai fatti. Il consigliere comunale del Pd e presidente della commissione servizi alla persona e pubblica istruzione rinuncia a tutti i gettoni di presenza fino a quando il servizio non sarà ripristinato.

La comunicazione ufficiale è stata data da Sardella agli Uffici Comunali. “Si tratta di poca cosa -commenta Sardella- ma dal valore simbolico”. Il taglio delle merendine negli asili annunciato dal Comune a partire dal 1° aprile ha sollevato lo sdegno non solo dei genitori ma anche di normali cittadini e dell'opposizione. L'assessore alla pubblica istruzione ha motivato il provvedimento nell'ottica dei tagli che il comune deve fare per via dei sempre più ristretti budget di bilancio. Inoltre ha spiegato che il servizio “non è essenziale tanto che altri comuni non lo fanno”.

Per il prossimo probabilmente verrà tolto anche il biologico dalle mense e altri possibili tagli sarebbero in vista. Una scelta operata dalla Giunta che ha provocato sdegno soprattutto perchè rette e buoni pasti sono stati negli anni sempre ritoccati in aumenti. Dallo stesso Sardella l'invito alla sua maggioranza a riflettere su altri tagli possibili come le spese per i dirigenti. La rinuncia ai gettoni di presenza è stata plaudita dai cittadini che hanno commentato positivamente la scelta di Sardella comunicata tramite un social network.

“Come gettoni di presenza percepisco poco più di 1.500 euro in un anno e che mi sembra un gesto doveroso, il minimo che possa fare, quando la "mia" amministrazione non riesce più neppure a garantire lo spuntino ai bambini delle materne -aggiunge Sardella- si tratta di un problema relativo ma dal forte impatto simbolico. A mio avviso una riduzione ai servizi per l'infanzia dovrebbe essere l'extrema ratio”.






Questo è un articolo pubblicato il 17-03-2013 alle 23:55 sul giornale del 18 marzo 2013 - 1781 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, politica, simeone sardella, mense

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/KHT


Qualcuno che inizi a dare il buon esempio tra i politici c'è!! Visto che chiedono sacrifici a tutti è ora che li facciano anche loro.
Il primo però dovrebbe essere Mangialardi

monti di marzo

04 aprile, 03:19
I bilanci, tutti i bilanci, non si fanno con i gesti simbolici. Dovresti dire a tutti quanto ammonta il tuo gettone di presenza e quanto rimane "pulito" di quella somma, così almeno i cittadini vedranno i costi della politica.