Sanità: Sindacati, “gli esuberi solo nella fantasia del legislatore”

Sindacati 1' di lettura Senigallia 16/03/2013 - Il Direttore Generale dell’Asur dichiara che nella sanità regionale vi sarebbero 450 unità di personale in esubero determinati dalla chiusura di 18 reparti (Unità Operative Complesse) con 25 Operatori ciascuno. Niente di più sbagliato e strumentale.

Secondo la logica di Ciccarelli purtroppo avvallata dall’Assessore Mezzolani, in Area vasta 2 si devono chiudere 4 Unità Operative pertanto il personale eccedente sarebbe di 100 unità tra Medici infermieri, operatori Socio sanitari.

La realtà, invece, è che gli esuberi non esistono se no nella fantasia del legislatore, perché in tutte le altre unità operative presenti in Area Vasta il personale è fortemente carente adottando gli stessi criteri dell’Asur e del suo Direttore.

È la solita conduzione centralistica e burocratica della sanità marchigiana che, in presenza di tagli pesanti dei trasferimenti dallo Stato alle Regioni non sa proporre altro che riduzione delle Strutture e dei Servizi Ospedalieri sul territorio.

Se si fosse avuta l’autonomia giuridica delle aree vaste avremmo potuto calibrare l’organizzazione sanitaria misurandola sul territorio e contrattare a quel livello quelle modifiche compatibili con le risorse economiche disponibili ma calate nelle realtà territoriali, in sintonia con i sindaci ed i cittadini riuscendo forse così a recuperare le distanze siderali tra Regione e Territorio.


da  Rsu Area Vasta 2 e OO.SS. Provinciali





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-03-2013 alle 11:35 sul giornale del 18 marzo 2013 - 1596 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, sindacati, rsu

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/KGB


Ghigno di Stacco

17 marzo, 18:44
Commento sconsigliato, leggilo comunque

Alberto

18 marzo, 18:35
Si sono spesi tanti soldi per gli uffici di Fabriano,forse si potevano risparmiare.Certo alcuni reparti ed alcune sale operatoriie andrebbero accentrate a Torette.Per il personale probabilmente gli esuberi non sono tra i medici,infermieri,tenici e personale operativo ma tra i tanti dirigenti e personale amministrativo.Qualcuno deve avere il coraggio e la serieta' di tagliare in maniera seria per il nostro futuro.

Tagliare il personale indispensabile per la tutela della salute dei cittadini affinché si possa continuare a (stra)pagare i parassiti ai vertici regionali? Ma un minimo di vergona no, eh?

"Ma un minimo di vergona no, eh?"
Vergogna, ma quando mai, questi si sentono degli dei ma presto dovranno nascondersi come topi se non vorranno essere spazzati dallo "tsunami".

Il governatore SPACCA è al potere da oltre un ventennio ed ha ricevuto maggioranze bulgare alle elezioni quindi significa che ai sudditi marchigiani la sua gestione e quella dei suoi compagni masnadieri va bene anzi hanno persino accettato e votato un'alleanza incestuosa che non esiste altrove in italia come forma di inciuccio da portare ad esperimento a livello nazionale.
FABRIANO è la sua città e come spesso è accaduto nella storia le capitali si spostano secondo i disegni dei capi non le esigenze dei molti o sono l'intelligenza delle scelte.
Riassumendo l'avete voluto tenetevelo. Personalmente non l'ho votato e posso permettermi una sanità a pagamento (anche se mi girano le scatole di pagare le tasse per colpa di questi sciagurati).




logoEV
logoEV