Basket: il punto sulla Goldengas con il suo vice coach Michele Bartoli

Pallacanestro basket 2' di lettura Senigallia 16/03/2013 - Nel weekend di pausa per tutti i campionati dilettantistici (DNA,DNB,DNC) a causa della disputa della Coppa Italia delle Divisioni Nazionali A,B e C, abbiamo snocciolato alcuni temi caldi riguardo al basket senigalliese insieme all'esperto Michele Bartoli, aiuto allenatore della Goldengas.

A distanza di una settimana dal match vinto in rimonta sulla Missardi Montecatini, Bartoli ritorna sulla sofferta vittoria ricordando il “clima playoff che la partita aveva assunto; una gara vinta grazie ad una gran difesa” senza troppi falli che invece hanno gravato molto sul conto salato dei termali, aggressivi sino alla fine delle ostilità.

Due punti vinti anche grazie all'apporto sotto canestro di un gran Perini (MVP dell'incontro) il valore del quale “sicuramente non si è scoperto solo grazie all'ultimo match - sottolinea Bartoli- ma anche per l'ottimo campionato finora da lui disputato”.

Riguardo alla classifica c'è rammarico, come annuncia l'aiuto allenatore, per “l'inizio difficile dell'annata cestistica dovuto alla ricostruzione della nuova squadra attorno ai soli tre elementi presenti dal campionato scorso (Barantani, Maddaloni e Savelli)". Un inizio di stagione che ha visto trovare lentamente la giusta amalgama tra il coach Valli, il vice Bartoli ( anch'essi al primo anno con la Goldengas) ed i nuovi arrivati. Raggiunta ora la posizione che conta, il vice coach si sente di affermare: “La salvezza è cosa fatta. Lotteremo fino alla fine per i playoff; dato che siamo in ballo, balliamo!”.

Lavorando molto sui tiri liberi (loro tallone d'Achille), Perini & Co hanno davanti a loro una settimana di preparazione per lo scontro diretto con Castelfiorentino che all'andata al Palapanzini finì 67 a 57 per i padroni di casa, grazie ad una gran difesa che, ricorda Bartoli, dovrà essere bissata nella trasferta toscana.

In piena lotta per un 'buon' posto ai playoff, bando ai calcoli; grazie al buon periodo di forma e fiducia della squadra, bisogna pensare solo a vincere il più possibile.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-03-2013 alle 18:13 sul giornale del 18 marzo 2013 - 682 letture

In questo articolo si parla di sport, Dario Secondini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/KHq