Cinquant'anni di sacerdozio per monsignor Umberto Mattioli: domenica la festa

Don Umberto Mattioli 3' di lettura Senigallia 15/03/2013 - Il prossimo 17 marzo monsignor Umberto Mattioli, Cancelliere Vescovile e Canonico della Cattedrale di Senigallia, festeggerà 50 anni di sacerdozio. Don Umberto è stato infatti ordinato sacerdote il 17 marzo 1963 dall'allora vescovo monsignor Umberto Ravetta e per 50 anni ha servito la Chiesa e le comunità parrocchiali della diocesi.

Per 22 anni Don Umberto Mattioli è stato parroco di Barbara, dal 1966 al 1988, dove fra le tante opere ha promosso il recupero della statua del Santissimo Crocifisso riportando in auge la tradizionale adorazione; ha coordinato la gestione del funzionamento della Scuola Materna “Dorina Casoli” affidata alle Suore Apostole del Sacro Cuore e si è fatto promotore della ristrutturazione dei locali pastorali e della ricostruzione della sala cinematografica parrocchiale.

Grande attenzione Don Umberto l’ha riservata anche ai giovani e alle famiglie con l’organizzazione delle Missioni nelle Famiglie, gli incontri dei giovani al Monastero delle Clarisse a Serra de’ Conti e con il supporto degli incontri delle famiglie e della scuola di teologia. Ha inoltre costituito la Societa Sportiva di Calcio “Ilario Lorenzini” e il Presepe Vivente che esiste ancora oggi.

Un'altra importante tappa del percorso sacerdotale di monsignor Mattioli è stato l'arrivo a Corinaldo, dove è stato parroco dal 16 ottobre del 1988 fino al 2010. Ventidue anni durante i quali l’arciprete ha curato l’attività educativa, ricreativa e spirituale dell’oratorio “Santa Maria Goretti”, incentivano anche iniziative pastorali per i giovani e le famiglie anche in collegamento con la figura della Santa di Corinaldo.

Don Umberto Mattioli si è dedicato anche ai rapporti con la Chiesa Ortodossa. Monsignor Mattioli infatti ha consolidato la struttura della Caritas parrocchiale corinaldese ed ha aperto un canale di dialogo fra la Caritas delle diocesi delle Marche e la Caritas della Serbia. Ha promosso contatti diretti fra le due realtà instaurando una fitta rete di relazioni tra la realtà ecclesiale e civile di Corinaldo e la città di Sabac in Serbia e in particolar modo con il vescovo della Chiesa Ortodossa serba. Proprio per questi traguardi raggiunti, don Umberto Mattioli ha ricevuto dal vescovo di Sabac, in segno di riconoscimento e di fraternità ecumenica l’onorificenza di “Protopresbitero con croce” della Chiesa Ortodossa.

Dal giugno del 2010 don Umberto prosegue la sua missione a Senigallia come Cancelliere Vescovile e Canonico della Cattedrale e nelle parrocchie del Ciarnin e del Portone. Proprio al Ciarnin, in occasione del cinquentesimo di sacerdozio, verrà celebrata domenica alle 11 nella chiesa San Pio X una messa, Don Umberto ha scelto di devolvere qualsiasi riconoscimento e dono alla Fondazione Caritas Onlus di Senigallia. Nessun regalo dunque ma chi volesse può effettuare una donazione alla Fondazione per il “Progetto che finanzia gli inserimenti lavorativi di persone in difficoltà attraverso la cooperazione Undicesimaora della Caritas Diocesana”.






Questo è un articolo pubblicato il 15-03-2013 alle 22:30 sul giornale del 16 marzo 2013 - 4379 letture

In questo articolo si parla di attualità, riccardo silvi, umberto mattioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/KC0