Thai Boxe: Alessandro Ramazzotti a Sassari per il titolo intercontinentale Wako pro K1

Alessandro Ramazzotti 1' di lettura Senigallia 12/03/2013 - E' arrivato il momento della verità per Alessandro Ramazzotti, il 24enne fighter senigalliese. ormai ai vertici nazionali e internazionali della thai boxe.

L'appuntamento, di cui si è avuta conferma nei giorni scorsi, è di quelli che cambiano la carriera e forse anche la vita di uno sportivo: il prossimo 14 aprile, Alessandro combatterà per il titolo intercontinentale Wako pro K1 rules, un titolo attualmente vacante. Il K1 è la specialità più dura, quella dove sono ammessi calci, pugni e ginocchiate.
La categoria è quella dei -62,2 chilogrammi e l'avversario sarà il fortissimo croato Mirsad Denjalic.

Ramazzotti è arrivato a questo momento clou della sua carriera dopo 22 match da professionista, di cui 15 vinti, 4 pareggiati e soltanto 3 persi. Tanti i prestigiosi successi nel suo palmares: il fighting day di Imola, le selezioni Boosters, il muay thai di Baden in Svizzera tanto altro.

Da qui al 14 aprile, Ramazzotti, che combatte per la società riminese Pro Fighting Evolution, dovrà allenarsi molto, calare di peso per rientrare nella categoria -62,2 chilogrammi e prepararsi al massimo per affrontare il campione croato sul ring sardo.

Tutto ciò, però, non spaventa Ramazzotti che ha innata in sé la cultura del lavoro e può contare sui consigli del suo grande allenatore Fabio Corelli (già campione del mondo) e del programma stilato per lui dal preparatore atletico Davide Carli.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-03-2013 alle 14:39 sul giornale del 13 marzo 2013 - 3569 letture

In questo articolo si parla di sport, senigallia, thai boxe, Staff di Alessandro Ramazzotti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/KuK





logoEV
logoEV