Montemarciano: rapinò e picchiò un 69enne in casa, arrestato un rumeno

arresto 1' di lettura 17/02/2013 - E' stato rintracciato e sottoposto a fermo il rumeno Horvat Simina Costel che, insieme alla connazionale Foghis Ancuta Bombonica, il 31 maggio 2012, a Montemarciano, compi’ una rapina all'interno dell'abitazione di C.P., classe 1944,, cui procuro’ lesioni pluriaggravate.

Il 31 maggio scorso a Montemarciano un uomo di 69 anni denunciò si essere stato rapinato all’interno della propria abitazione e percosso selvaggiamente fino perdere i sensi. Le indagini condotte dai carabinieri della Compagnia di Senigallia consentirono già il giorno successivo di individuare e sottoporre a fermo una delle due persone indicate dalla vittima quali autori dei fatti. Si trattava della rumena Foghis Ancuta Bombonica, di 21 anni .

Nel corso delle indagini, i militari individuarono anche il complice della donna, il rumeno, che però aveva fatto perdere le proprie tracce. Sabato, dopo 8 mesi, a Monfalcone (Go), la Polizia del posto durante un servizio di controllo del territorio, ha identificato Horvat Simina Costel insiemee ad alcuni suoi connazionali, a bordo di un furgone con targa rumena, adibito a navetta che effettuava il trasporto di passeggeri e merci dall’Italia alla Romania.

Gli agenti hanno appurato che l’uomo era destinatario di un provvedimento di rintraccio emesso dai carabinieri della stazione di Montemarciano. A quel punto immediatamente è scattato il fermo per l’uomo a causa anche del pericolo di fuga del rumeno. Al termine delle operazioni di rito, il rumeno e’ stato condotto nel carcere di Gorizia a disposizione dell’autorita’ giudiziaria.






Questo è un articolo pubblicato il 17-02-2013 alle 15:42 sul giornale del 18 febbraio 2013 - 1599 letture

In questo articolo si parla di cronaca, montemarciano, giulia mancinelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/JBM





logoEV