Acqua, Mangialardi: 'Le nuove tariffe non tengono conto dell’esito del Referendum'

maurizio mangialardi 2' di lettura Senigallia 01/02/2013 - La nuova metodologia transitoria delle tariffe del settore idrico approvata dall’Autorità per l’energia ed il Gas per gli anni 2012 e 2013 conferma purtroppo i timori che avevo già pubblicamente manifestato al riguardo.

Avevo infatti in più occasioni ribadito la necessità che l’AEGG recepisse in sede di nuovo tariffario la volontà espressa dai milioni di italiani che attraverso il referendum del 2011 hanno riaffermato il valore dell’acqua come diritto pubblico universale ed hanno abrogato la norma che collegava la misura della relativa tariffa alla necessità di remunerare il capitale investito.
La nuova metodologia approvata non mi sembra invece che abbia tenuto in adeguata considerazione questi principi collegati all’esito referendario.

Pur comprendendo la difficoltà di tenere insieme nel metodo tariffario vincoli normativi ed esigenza di finanziabilità degli interventi, tuttavia il provvedimento dell’AEEG presenta forti elementi di criticità.
Il nuovo sistema innanzitutto riduce la trasparenza con la quale si riconoscono i costi in tariffa, rendendo di fatto più difficile la percezione del costo all’utente. In particolare va contestato il riconoscimento in tariffa di costi non effettivamente sopportati dal gestore, come gli ammortamenti sui cespiti finanziati da contributi a fondo perduto o dalla fiscalità generale, che produce come conseguenza il pagamento da parte dell’utente di costi inesistenti.
L’Associazione degli enti di ambito ha presentato diverse osservazioni critiche sia sull’aspetto procedurale che su quello di merito del provvedimento.

Il Comune di Senigallia, come sempre ha fatto in questi anni, continuerà la sua azione di impulso e sensibilizzazione all’interno dell’A.N.C.I. su questo fondamentale tema.
L’acqua pubblica deve entrare a far parte come argomento prioritario dell’agenda politica del nuovo governo nazionale al quale competerà l’adozione di un metodo tariffario definitivo che recepisca davvero e fino in fondo i valori riaffermati dagli italiani attraverso il referendum abrogativo del 12-13 giugno 2011.


da Maurizio Mangialardi
sindaco di Senigallia




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-02-2013 alle 16:38 sul giornale del 02 febbraio 2013 - 1282 letture

In questo articolo si parla di attualità, maurizio mangialardi, acqua, sindaco

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/IUo


Argomento interessante. Chiedo però chiarezza.
riporto un parte del comunicato stampa dell'AEEG:
''Per individuare la quota parte della tariffa da restituire agli utenti finali con riferimento al periodo compreso fra il 21 luglio e il 31 dicembre 2011, l'Autorità intende seguire i criteri già utilizzati per la definizione del c.d. Metodo Tariffario Transitorio che copre il biennio 2012-2013, all'interno del quale già si sono considerati gli effetti del referendum abrogativo''
e link:
http://www.autorita.energia.it/it/com_stampa/13/130201.htm.
qui si parla anche di rimborsi!!??!!E' vero o bufala. LA bolletta ci aumenta?
Ho fatto un salto anche nel sito della multiservizi:
http://www.multiservizi-spa.it/home/azienda/trasparenza-valutazione-merito.html dove a traspenza anche Voi (in questo caso comuni) nn siete proprio celeri da agosto 2012 ancora nn avete pubblicato i flussi di denaro? Multiservizi controlla (100%) un'azienda informatica 'synatctica', di cui nn capisco il senso se nn altre poltrone dirigenziali. trasperenza sarrebe anke mettere le remunerazioni dei tt i dirigenti ed amministratori della multiservizi e controllate.
Questa synactica (di cui ignoravo l'esistenza) per la getione informatica clienti ripeto mi sembra assurdo (leggi costi bolletta) oltremodo ho provato ad accere al sito e meraviglia nn ci si accede. alla faccia che dovrebbe essere il suo pane.http://www.synactica.it/ provate voi magari è un caso.

Quindi oltre a belle parole veda in casa dove potete tagliare, dove voi enti locali fate proliferare costi attraverso creazioni di aziende inutili.se nn la creazione di poltrone comode

ultimo link:
http://www.rgibertini.it/abbiamo-lavorato/24-synactica-ancona-an.html
trovato cercando di reperire informazioni su synatica e mi ha lasciato perplesso. premetto nn c'e' data e nn capisco nanche bene i lavori, ma se avete una società specializzata! ( ci saranno degli ingegneri informatici!).

Felice fine settimana.




logoEV