Un mezzo comunale parcheggiato sulla ciclabile, le proteste dei cittadini

1' di lettura Senigallia 29/01/2013 - Da un lettore riceviamo e pubblichiamo la seguente segnalazione rilevata nel pomeriggio di martedì 29 gennaio.

Nel primo pomeriggio di martedì 29 gennaio ho notato la presenza di un mezzo per la pulizia urbana del Comune in sosta lungo la pista ciclabile, in via Piave. Non si è trattato di una semplice fermata, in quanto il mezzo è rimasto parcheggiato per parecchio tempo. Nei pressi inoltre neanche l'ombra dell'addetto comunale.

Credo che per i mezzi comunali debba valere le stesse regole in vigore per tutti i veicoli, non trattandosi certamente di un intervento di emergenza.








Questo è un articolo pubblicato il 29-01-2013 alle 19:00 sul giornale del 31 gennaio 2013 - 2757 letture

In questo articolo si parla di attualità, pista ciclabile, un lettore di Vs

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/INv


Solo questo? Ormai è uno spettacolo quotidiano, da parte di dipendenti pubblici e privati cittadini: l'incivilità non fa distinzioni. Ma perchè sorprendersi quando già la polizia minicipale dà il buon esmepio parcheggiando dove gli fa comodo e non rispettando per prima le regole. E comunque quando non trovate gli addetti comunali tranquilli che sono nel bar più vicino per fare colazione.

La differenza di un parcheggio incivile fatto da un privato cittadino e tra lo stesso parcheggio fatto da un dipendente pubblico nell'esercizio delle sue funzioni è che quest'ultimo poi non ha più l'autorità morale per multare il primo e fare in modo che simili atti di inciviltà non si ripetano.

Il mezzo pubblico è facilmente identificabile. Immagino arrivino provvedimenti quanto prima.

Non è difficile vedere dipendenti comunali in divisa e non nell'agenzia delle scommesse o al bar li vicino. Sarà andato in uno dei due locali e non trovando parcheggio…..
Purtroppo la pista ciclabile di via Piave è ciclabile per modo di dire. A tutte le ore del giorno, mattino pomeriggio e sera ( posso testimoniare con foto) ci sono macchine, furgoni, moto, parcheggiati sopra. Controlli rarissimi da parte della municipale e in inverno, che non ci sono neanche gli ausiliari, praticamente nulli.
Gli ausiliari nel periodo estivo, fanno tabula rasa senza fare distinzioni multano sia le macchine parcheggiate sulla ciclabile che quelle in sosta fuori dagli spazi delimitati dalla riga bianca, anche se le stesse non creano intralcio alla circolazione, che nella parte interna della ciclabile è a senso unico.
La ciclabile è ciclabile 24h su 24h per cui deve essere percorribile sempre giorno e notte. Via Piave per chi è costretto a percorrerla senza usare la ciclabile, e pericolosissima, su via Piave vige il limite dei 30 che nessuno rispetta, mai visto un controllo da parte dei vigili per il limiti, che prima introducono, e poi non fanno rispettare. Per non parlare poi quando i giovani calciatori in erba si allenano allo stadio, chi è maggiorenne parcheggerebbe la macchina dentro il campo (sono comodi) ma non può e la lascia a spina di pesce sulla ciclabile, chi ha lo scooter non è da meno, sulla aiuola finché c'è posto e poi sulla ciclabile. Il parcheggio dei mezzi dei vigili urbani è sotto la piazza Pio IX e quindi quando partono o quando tornano in zona Via Piave ci passano per forza, e quindi potrebbero verificare la percorribilità della ciclabile.
Difficile comunque lottare contro i mulini a vento basta vedere anche la foto di questo mezzo non in emergenza.

http://img831.imageshack.us/img831/2585/27072012009.jpg