Gli iscritti alla Luas alla mostra di Orfeo Tamburi, record di visite per la Rocca Roveresca

mostra di Orfeo Tamburi 2' di lettura Senigallia 11/01/2013 - La Rocca roveresca è stato il museo marchigiano più visitato sia durante l’estate sia durante le recenti festività natalizie. A comunicarlo con soddisfazione è stato l’assessore alla cultura Stefano Schiavoni introducendo l’affollata visita degli iscritti alla Luas, guidata dal prof. Carlo Emanuele Bugatti alla mostra di Orfeo Tamburi.

L’evento è stato articolato, oltre che sulla visita guidata, su un’ originale ed appaludita incursione teatrale dell’attore Mauro Pierfederici, che ha interpretato testi tratti dal libro “Malaparte come me”, con cui Orfeo Tamburi fu lungamente in testa nelle classifiche dei bestseller editoriali francesi.

La mostra ha attirato l’attenzione dei visitatori per la presentazione della catalogazione della raccolta Orfeo Tamburi, conservata presso il Musinf di Senigallia e per l’itinerario di importanti dipinti messi a disposizione per l’occasione dalle gallerie Gioacchini di Ancona e Cortina. La catalogazione della raccolta Tamburi, che ha visto impegnato giovani studiosi sia nella compilazione delle schede sia nelle digitalizzazioni delle immagini, è stata realizzata da Comune di Senigallia e finanziata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi.

Nel complesso l’esposizione consente di valutare nella giusta luce l’opera di Orfeo Tamburi, che fu uno dei più importanti protagonisti della pittura italiana del Novecento. Il percorso espositivo presenta rare opere di Tamburi del periodo romano, una vasta rassegna dell’evoluzione iconografica di Tamburi del periodo parigino ed una antologia di ritratti, tra cui il ritratto di Tamburi dedicato a Luigi Montanarini. La videomaker Anna Mencaroni ha documentato attraverso un video realizzato per il Musinf e per l’osservatorio della fotografia della Provincia di Ancona. Alla documentazione dell’evento hanno contribuito con i loro scatti anche i fotografi del corso di fotogiornalismo.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-01-2013 alle 18:11 sul giornale del 12 gennaio 2013 - 776 letture

In questo articolo si parla di cultura, attualità, musinf, senigallia, luas

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/H8j





logoEV
logoEV