Ritrovato abbandonato tra i rifiuti un serpente boa constrictor

boa constrictor 1' di lettura Senigallia 06/01/2013 - Era stato abbandonato vicino ad un cassonetto dei rifiuti in via Verdi a Senigallia, chiuso nella sua teca, coperta da un lenzuolo.

Protagonista del curioso caso di abbandono di animale è un serpente boa constrictor. Ad effettuare il ritrovamento, giovedì mattina, all’altezza del civico 66 di via Verdi, è stato un uomo, che ha subito allertato l'ente protezione animali di Ancona. Sul posto sono subito intervenuti gli uomini del Nucleo Operativo Cites di Ancona del Corpo Forestale dello Stato, che hanno preso in consegna l'animale, un esemplare adulto. Il grosso serpente è ora custodito nella sede del Noc al porto di Ancona, in attesa di trovare una struttura che possa accoglierlo.

Il fatto è stato segnalato al pubblico ministero Mariangela Farneti: l’ipotesi di reato è di abbandono di animale, ma non è escluso il maltrattamento. I boa vivono infatti in un clima tropicale e il freddo pungente di gennaio l'avrebbe ucciso in poco tempo.






Questo è un articolo pubblicato il 06-01-2013 alle 17:51 sul giornale del 07 gennaio 2013 - 4436 letture

In questo articolo si parla di cronaca, corpo forestale dello stato, abbandono di animali, marco vitaloni, boa constrictor

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/HVN


Gli idioti non mancano mai...purtroppo sarà impossibile risalire all'autore del misfatto, ma nel caso fosse trovato lo metterei in una teca all'aria aperta, nudo e coperto da un lenzuolo, così poi vediamo se ride o fa lo spiritoso!




logoEV