Malerba: 'La destra si ricompatta sotto l'egida Fratelli d'Italia'

Nicola Malerba e Carlo Ciccioli 2' di lettura Senigallia 05/01/2013 - Quanto accaduto a livello nazionale con l'uscita dal PDL di Giorgia Meloni, Crosetto e La Russa sta avendo ripercussioni anche a livello locale e vede anche nella destra nella Valle del Misa e Nevola raccogliere a livello locale adesioni e ricomporre un mosaico di persone che con la creazione del Pdl e la nascita di Fli avevano preso percorsi e strade diverse.

Dopo la fuoriuscita a livello nazionale di Carlo Ciccioli e l' adesione al nuovo progetto e la sua quasi certa candidatura come capolista nelle Marche, per la neo formazione politica, anche nomi noti dela destra locale si sono riconosciuti nel nuovo progetto che intende non ricreare la vecchia AN, ma agglomerare per un nuovo centro destra persone di varie esperienze politiche, con valori ben precisi nella visione economica e strutturale del nostro paese.

In questa fase nuova, sia Renzo Aquili che Nicola Malerba hanno aderito al progetto Fratelli D' Italia, molti si stanno già accodando e presto vedra' vita un coordinamento con rappresentanti sia nel Comune capo fila Senigallia che rappresentanti dei vari comuni dell' entroterra, per affrontare al meglio la prossima tornata elettorale delle politiche, con l' intenzione chiara di perpetrare l' obiettivo di riunire sotto un unica egida l' elettorato di destra, di fronteggiare la sinistra e evitare il ripetersi di esperienze tecniche del Professor Monti che hanno notevolmente peggiorato la crisi economica del nostro paese.

Nei prossimi giorni si prospettano nuove adesioni, non vi e' alcuna intenzione dopo il passaggio di Fli nel centro riconducibile a Mario Monti che vedrà in caso di vittoria della Sinistra un accordo al Senato tra gli stessi ed il Professore rischiare che la destra italiana con la sua storia scompaia dalla scena politica, Fratelli D'Italia si pone anche questo primario obiettivo e fa' un appello ai tanti delusi che si riconoscevano nei valori della destra italiana di destarsi dal torpore e con rinnovata consapevolezza ed orgoglio rivendichino onestà, rispetto delle istituzioni e della coesione nazionale, preparandosi a riprendersi la scena politica per un futuro dove un rinnovato centro destra sia di nuovo protagonista della vita politica italiana.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-01-2013 alle 00:02 sul giornale del 05 gennaio 2013 - 2628 letture

In questo articolo si parla di carlo ciccioli, nicola malerba, politica, fratelli d'italia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/HUj


Se poi a livello nazionale fossero più chiari e spiegassero che tipo di alleanza c'è con il Pdl (se c'è)...
E, se c'è, perché allora c'è stata questa scissione?

E' un esperimento di finissima logica, consiste nel continuare a votare Berlusconi senza votarlo.

Sono in accordo con Malerba: la destra democratica con i suoi valori deve restare viva e visibile in Italia (a prescindere dalle personali simpatie partitiche), come nel nostro territorio; un solo consiglio a lui e a Ciccioli: attenzione alle persone che sceglierete localmente, in passato ho visto diverse "sviste" chiamiamole così, che vi sono costate care.




logoEV