Possibili nevicate in arrivo: obbligo di circolazione con gomme termiche o catene a bordo

gomme termiche catene da neve 3' di lettura Senigallia 06/12/2012 - Le previsioni meteorologiche per il prossimo fine settimana ventilano la possibilità che si verifichino anche nel nostro territorio precipitazioni nevose, un fenomeno che peraltro negli ultimi anni durante la stagione invernale avviene con accresciuta frequenza, nonché spesso con notevole intensità, a Senigallia e nel suo hinterland.

Poiché in simili occasioni i problemi legati alla sicurezza dei veicoli in transito finiscono per provocare abitualmente seri disagi alla circolazione, a causa di quei mezzi che si mettono in circolazione senza essere dotati di pneumatici da neve o catene, il Dirigente della Polizia Municipale ha prodotto in data odierna una apposita ordinanza – la n° 520/2012 – al fine di istituire l’obbligo della circolazione con idonei mezzi antisdrucciolevoli. Ogni veicolo circolante su qualunque strada comunale, urbana o extraurbana, dovrà pertanto in caso di neve o ghiaccio essere dotata di catene da neve o di pneumatici da neve montati, in modo da garantire fluidità e sicurezza alla circolazione veicolare sulle strade comunali.

Il provvedimento resterà in vigore fino a una sua esplicita revoca.

Il Comando della Polizia Municipale coglie l’occasione di questa ordinanza per ricordare l'elenco dettagliato dei comportamenti da tenere in “autoprotezione” per limitare i disagi e i rischi che possono derivare ai cittadini per la presenza di neve e ghiaccio.

In particolare essi sono:
• preferire, per quanto possibile, l'utilizzo dei mezzi pubblici a quello delle auto private e, tra queste ultime, optare possibilmente per quelle più piccole e a trazione anteriore;
• non aspettare a montare le catene o gomme adatte alla neve sulla propria auto quando si è già in condizioni di difficoltà, specie se si devono affrontare percorsi con presenza di salite e discese anche di modesta pendenza;
• evitare di mettersi in viaggio con l'auto se non si ha pratica di guida sulla neve, o ci si sente comunque in difficoltà, o non si ha il corretto equipaggiamento;
• non abbandonare le auto in condizioni che possano costituire impedimento alla normale circolazione degli altri veicoli, ed in particolare dei mezzi operativi e di soccorso;
• proteggere dalle possibili gelate sia i contatori che i tubi esterni dell’acqua;
• aggiungere l’antigelo al liquido dei radiatori dei motori che ne sono sprovvisti;
• ricordarsi che in caso di ghiaccio, anche se non coperte da neve, le superfici di marmo diventano particolarmente scivolose e pertanto è meglio evitare di camminarci sopra e comunque, se necessario, va fatto con particolare attenzione;
• prestare attenzione agli alberi che dovessero risultare particolarmente carichi di neve;
• liberare eventuali caditoie o tombini per agevolare il deflusso delle acque di fusione;
• pulire gli spazi privati ad uso pubblico a diretto rapporto funzionale con le aree pubbliche;
• tenersi informati sulle previsioni ed evoluzioni delle condizioni meteo a livello locale.

Si ricorda infine che è obbligatorio per abitanti e utilizzatori degli edifici:

• abbattere eventuali festoni e lame di neve e ghiaccio pendenti dai cornicioni e dalle gronde;
• sgomberare la neve dai marciapiedi prospicienti i fabbricati.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-12-2012 alle 12:27 sul giornale del 07 dicembre 2012 - 7072 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/GWm


Lello Betti

06 dicembre, 13:09
"Ogni veicolo circolante....dovrà pertanto essere dotato di pneumatici da neve E/O catene..." questa è la normativa attuale, in vigore dall'anno scorso qui da noi.
In tanti abbiamo propeso più per la O che per la E (è stata fatta una razzìa di catene l'anno scorso, in diversi posti le scorte sono terminate in pochi giorni).
Bene; preparatevi a rimettere mano al portafoglio: tra le pieghe del decreto sviluppo è nascosto un emendamento che rende di fatto obbligatorio l'utilizzo delle gomme termiche nella stagione invernale al di fuori dei centri abitati.
(N.B. la norma non è stata ancora approvata ma è in 'discussione')

Le gomme termiche (esclusivamente termiche, quelle annuali vanno male sia d'inverno che d'estate) si induriscono (essendo dunque inutili) in due anni, olre i 15 gradi di temperatura asfalto si usurano molto rapidamente.

Ergo massimo ogni due anni bisogna cambiarle e c'è il rischio, in una giornata di garbino in inverno, di dargli una bella salassata.

Fortunatamente ci sono le gomme cinesi che costano 30 euro l'una.

Si presume che il governo, dopo aver introdotto l'imu (il gettito complessivo annuale è di circa 300 miliardi, da parte dell'erario, quindi in italia si evade circa il 30 per cento, ma non si combatte) introduce anche un ulteriore tassa biennale su ogni auto, oltre al bollo (che andrebbe, a rigore, usato per le strade a autostrade).

Si può dire che il governo, come da tradizione, è l'unica entità legalizzata al furto, conti alla mano.

C'è un'azienda a Moie di Maiolati, che produce pneumatici ricostruiti, sia termici che non. Il risparmio è notevole, per una panda (tipo nuovo ovviamente), misura 175/65-14, si prendono 52€ a gomma montaggio ed equilibratura compresi, per un pneumatico termico. Si spendono soldi in una impresa locale e si ha pure un buon prodotto (noi è il secondo treno termico che acquistiamo, sempre soddisfattissimi).

Avere un'auto, ormai, è un lusso.

Per tre giorniaall'anno, si stess eulle alpi, ma questi proprio rendono la vita impossibile stanno facendo un macello e non ci percepisce bene a causa di tutto ciò che è capitato in questi venti anni , multilateralmente e che non cessa. E va beh' capisco poi chi non sa coda capitacon la neve a volte si trova completamente a diagio e anche chi non lo sa fa come gli pare. nel febbraio novantassette non avevo ancora diciannove anni qualche rigirata o dritto l'ho fatta con macchina era prima neve. ma caspita mi sono dotato di bridgestone che sono abbastanza ecclettiche sebbene non termiche e cosa uno non deve uscire più io ho paura per la r c a anche se dovrei più preoccuparmi di fare male a nessuno, però, il primo probela sono le assicurazioni , i trabocchetti nascosti il fatto di fare sempre da sentinella, per me che sono disciplinato e se uno mi ci fa apposta e fa finta di farsi male poi?!Capita... So che ad ancona capita questo. Se non mi avesse avvisato il mio, spero riconfermato, legale di quella legge e non avrei saputo nulla forse. per andare sulla siligata fra Pesaro e Gabicce sono comunque obbligatorie e mi sono accorto perché la amcchina mi indicava a bassamento della temperatura e rischio ghiaccio è una braco non è una golf settima versione, ipertecnologica.Però... Oggi nonpioveva ... non c'era ghiaccio, Biciclette che spuntano improvvisamnete una signora ha atraversao tutta una carreggiata in pependicolare si è immesa di gran carriera dall'ingresso el consorzio agrario lato faracia filippini dritta... Poi al borgo coltellone ho visto una acchina ferma in mezzo alla strada per un sinistro. Ad Annibal caro un ambulanza . E non so se è bastato. dico che se capita qualcosa con conseguenze molto gravi finisce sulla cronaca se no no, ma dico, alla genet che le è preso...quando con la neve di questo ultimo febbraio andavo a venti altezza svincolo verso entrata in alto del cimitero c'era chi aveva prescia e non stava a distanza di sicurezza quella senza neve dico... più di uno-

tex53 Utente Vip

07 dicembre, 07:57
tommaso non ho capito na' mazza..di quello che hai detto..

Off-topic

Neanche con Google Translator!!!!

roberto

08 dicembre, 13:50
4 gomme 185/60 R 14 a 270 euro a Belvedere (= E 67,5, cad), però nuove! le gomme termiche vanno bene anche per il ghiaccio e tenete conto che basta una piccol abozza sull'auto per pagare 500 euro dal carrozziere!

Kit Utente Vip

08 dicembre, 18:11
le termiche vanno bene per la neve fresca. Con strada ghiacciata per bene e temperature sotto lo zero se non hai le catene lascia la macchina in garage e vai a piedi!!!!!