'È tutta colpa del nome', in biblioteca la presentazione del romanzo del senigalliese Fanesi

È tutta colpa del nome 1' di lettura Senigallia 21/11/2012 - Pietro Rinaldo Fanesi, senigalliese di adozione, presenterà la sua prima fatica narrativa nella sala delle conferenze della Biblioteca Antonelliana (via Manni 1, sopra il Foro Annonario) alle ore 17.30 di giovedì 22 novembre.

È tutta colpa del nome: questo il titolo del romanzo di Fanesi, freschissimo di stampa per le edizioni Italic di Ancona, che verrà raccontato per la prima volta al pubblico nell’ambito della rassegna “Sognalibro” della biblioteca comunale senigalliese.

A presentare l’autore sarà l’Assessore comunale alla Cultura, Stefano Schiavoni.
A prima vista È tutta colpa del nome è un lieve affresco con vorticanti scene di amori, di ex amori, di quasi amori, di non amori del protagonista Nic, un tipo un po’ spiantato ormai alle soglie della “terza gioventù”. Ma è proprio sulla vicenda frenetica narrata dal romanzo che si scoprono le connotazioni della nostra contemporaneità: radici in aria, transiti convulsi verso mete incerte, tempi divorati, incontri consumati in un istante, vincoli fatiscenti, solitudine.

Pietro Rinaldo Fanesi è nato nel 1953. Vive a Senigallia. Saggista e storico politico, ha studiato tra l’altro il mondo dell’emigrazione politica italiana. Ultimi suoi lavori sono stati: Garibaldi nelle Americhe (Gangemi, 2007) e Un Oceano tra le Italie (Rubbettino, 2011). È inoltre coautore del recente saggio “C’era una volta il PCI – Storia della federazione anconetana”, a cura di Massimo Papini (Affinità Elettive).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-11-2012 alle 14:56 sul giornale del 22 novembre 2012 - 1384 letture

In questo articolo si parla di cultura, comune di senigallia, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/GiR