Al via Drink smart social school: la campagna sociale sul divertimento consapevole della Regione

prevenzione incidenti stradali 2' di lettura Senigallia 15/11/2012 - Mira a sensibilizzare le nuove generazioni alla consapevolezza e alla responsabilità sociale e fisica la campagna DRINK SMART SOCIAL SCHOOL nelle Scuole Secondarie di secondo grado della Provincia di Ancona.

Prende il via lunedì 19 novembre all’Istituto “Volterra – Elia” di Torrette-Ancona promossa dall’associazione culturale ZAP JUICE con il patrocinio della Regione.

“Un plauso a iniziative del genere – rileva l’assessore alle Politiche Giovanili, Paolo Eusebi – che con grande senso di responsabilità e intelligenza promuovono campagne mirate al divertimento consapevole. Obiettivo degli incontri è infatti la salvaguardia della vita, propria e altrui, attraverso la cultura della responsabilità sociale e il rispetto della salute psicofisica. Viene così innescata una forma di apprendimento sulla fruizione consapevole dei luoghi e delle diverse possibili occasioni di accesso al divertimento”.

La campagna DRINK SMART Social School 2012-2013 prevede l’incontro con i giovani studenti della Provincia di Ancona suggerendo una riflessione a più voci, fornendo dati, numeri, esperienze e testimonianze utili a comprendere come oggi, più che mai, la qualità del proprio divertimento decide non solo la qualità della propria vita e del proprio futuro ma incide sullo sviluppo e la salute sociale del territorio. Nella fruizione di spazi e modelli di divertimento, accanto a una condotta che può esporre l'individuo a pericoli e rischi per la propria e altrui salute, vi è anche un'implicazione sociale che tocca il tessuto culturale e relazionale di una società: sempre più spesso i contenitori che propongono intrattenimento non solo ostacolano e complicano i canali di contatto e conoscenza con l'altro, ma escludono lo scambio intergenerazionale, creando distanze incolmabili tra le esperienze, le necessità dei giovani e degli adulti.

Sono circa 40 gli incontri in programma nelle sedi dei 12 Istituti che hanno aderito all’iniziativa, sono protagonisti le principali figure professionali coinvolte in prima linea nella progettazione di contesti culturali e del divertimento notturno e nelle drammatiche conseguenze derivanti dall’ abuso di alcool e stupefacenti.

L’iniziativa vuole anche innescare un meccanismo di apprendimento attivo delle tematiche affrontate, favorendo la libera espressione e la creatività dei ragazzi attraverso un concorso che li vede al tempo stesso protagonisti e autori. Tutti gli studenti che hanno partecipato alla prima fase info - formativa, avranno la possibilità di prendere parte a un bando indetto da Banca Marche in collaborazione con ZAP JUICE che prevede la creazione, tramite telefono cellulare o telecamera, di un video amatoriale di sensibilizzazione sulla tematica “divertimento consapevole”, con particolare attenzione alle criticità legate al così detto “sballo” serale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-11-2012 alle 15:37 sul giornale del 16 novembre 2012 - 1395 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/F58





logoEV