Ostra Vetere: nuovo gemellaggio con la cittadina francese di Guérigny

2' di lettura 11/11/2012 - Dopo Urzy in Francia e Kamp-Bornhofen in Germania, il Comune di Ostra Vetere si unisce ad un altro Comune francese: quello di Guérigny. La città francese, che si trova nella regione della Borgogna, ha accettato di sottoscrivere un Patto di Amicizia con la città di Ostra Vetere.

Il primo incontro ufficiale tra i due Sindaci, Massimo Bello e Jean Pìerre Chateau, è avvenuto proprio nei giorni scorsi a Guérigny durante la missione del Comitato dei Gemellagi a Urzy. Il sindaco italiano e quello francese si sono riuniti insieme ai propri collaboratori (con Bello c’era anche l’Assessore Sestilio Segoni), affrontando una serie di tematiche legate al settore dell’urbanistica, dell’ambiente, dello sport, cultura, istruzione ed Unione europea.

Proprio su quest’ultima, Bello e Chateau si sono trovati d’accordo nell’intraprendere la strada dell’Unione europea e dei fondi comunitari messi a disposizione per gli enti locali per predisporre e preparare, insieme al altri partner, una serie di progetti, i cui risultati ricadano positivamente nelle proprie e rispettive comunità. Il sindaco di Guérigny, che già è stato ospite a Ostra Vetere, ha fatto visitare al suo collega italiano strutture e servizi comunali, ma anche aree interessanti per una politica di sviluppo economico comune.

“La città di Guérigny, ma anche le altre realtà locali europee, con cui abbiamo rapporti di collaborazione e di intesa – ha affermato il Sindaco Bello – rappresentano una opportunità di crescita, ma soprattutto un’occasione per aprirsi a nuovi orizzonti. Una cittadina, qual è Ostra Vetere, di 3500 abitanti ha la possibilità, con le attività legate ai gemellaggi, di conoscere l’Europa, conoscere altre realtà e connettersi con soggetti e famiglie pronti a fare altrettanto.” “Non ci limiteremo, però, a tenere rapporti con città europee francesi e tedesche, ma ci stiamo già attivando – aggiunge il Sindaco di Ostra Vetere - per siglare ufficialmente accordi con un Comune di Malta e uno della Serbia. Ciò darà la possibilità di affacciarci anche sui Balcani e nel mediterraneo. Malta è importante, soprattutto per i giovani ed il settore dell’istruzione e cultura, la Serbia per le attività economiche e produttive nell’ambito della macroregione ionico-adriatica che l’Unione europea farà nascere nel 2014.”








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-11-2012 alle 08:52 sul giornale del 12 novembre 2012 - 986 letture

In questo articolo si parla di attualità, ostra vetere, comune di ostra vetere

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/FTN