'Trappola' per ciclisti nella ciclabile della Cesanella

1' di lettura Senigallia 09/11/2012 - I ciclisti senigalliesi, si sa, sono indisciplinati: percorrono le strade in senso contrario, attraversano le strisce pedonali in sella e minacciano la sicurezza dei pedoni nelle zone pedonali. Così qualcuno ha pensato bene di piazzare una "trappola" per ciclisti sulla pista ciclabile della Cesanella.

Il nuovo cantiere nel Parco della Cesanella, aperto poche settimana fa per costruire nuovi appartamenti, ha bisogno di corrente elettrica. Così per portare l'allacciamento è stato passato un cavo interrato che ha tagliato il prato e la pista ciclabile all'altezza di via Brandani.

La ricopertura in una parte della pista ciclabile però non è stata fatta a regola d'arte ed ha ceduto creando un avvallamento profondo circa 15 centimetri decisamente pericoloso per i ciclisti, specie per quelli che percorrono la ciclabile nel tardo pomeriggio o la notte.

Intorno all'avvallamento non è stata posta alcuna segnalazione.

Al di là di questo caso specifico ed eclatante nella maggior parte delle strade di Senigallia sono visibili i segni di interventi di chi deve passare cavi, tubi e quant'altro sotto il manto stradale.
Non sarebbe opportuno che chi svolge questi lavori anziché rappezzare la strada riasfalti tutto il tratto coinvolto?








Questo è un articolo pubblicato il 09-11-2012 alle 13:15 sul giornale del 10 novembre 2012 - 6681 letture

In questo articolo si parla di attualità, michele pinto, cesanella, pista ciclabile, biciclette

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/FQP





logoEV
logoEV