Ostra Vetere: missione del Comitato dei Gemellaggi in Francia

3' di lettura 29/10/2012 - Il “Comitato dei Gemellaggi”, nato qualche anno fa per organizzare e gestire insieme all’Amministrazione comunale i rapporti di collaborazione e di amicizia tra il Comune di Ostra Vetere e i suoi “gemelli” italiani ed europei - Urzy (Francia), Kamp-Bornhoffen (Germania), Lugo di Vicenza, Galatone, Poggio Bustone, Fossacesia, Cerchiara di Calabria, Offagna, Borgo Pace, Uggiano La Chiesa – si sta preparando per una nuova missione in Francia.

Saranno circa quaranta coloro che parteciperanno, a proprio spese, all’incontro tra Ostra Vetere e Urzy che si terrà dal 31 ottobre al 5 novembre nel cuore della Francia, nella Regione della Borgogna. La delegazione sarà guidata dal Sindaco Massimo Bello, dall’Assessore Sestilio Segoni e dalla Presidente del “Comitato dei Gemellaggi” Luciana Crescentini, che in quei giorni avranno un’ulteriore occasione per rafforzare e consolidare i rapporti di collaborazione e di amicizia tra le due comunità. Oltre ad impegni istituzionali, la delegazione avrà modo di visitare la città di Bibracte, un centro archeologico, in cui poter ammirare il Museo Gaulois ed il suo sito archeologico. Ciò anche in considerazione dell’attività profusa dall’Amministrazione comunale di Ostra Vetere nella valorizzazione e promozione dell’area archeologica delle Muracce, che per la Giunta deve diventare una realtà internazionale ed inserita in una rete culturale europea.

“Nell’area archeologica di Ostra Vetere – ha detto il Sindaco Bello – c’è un’intensa attività di scavo portata avanti dall’Università di Bologna e dall’Università francese di Clermont-Ferrand, a cui si aggiungeranno anche altri Atenei europei ed uno americano, con cui siamo già in contatto.” L’impegno di Ostra Vetere rivolto ad aprire una porta sull’Europa è cominciato alla fine del 2004 con “un’attività intensa e proficua, che ha visto in prima linea tanti cittadini, famiglie e associazioni di Ostra Vetere (e non solo) impegnati a consolidare nel tempo – ha sottolineato la Presidente Crescentini – i Protocolli e i Patti di Gemellaggio siglati dall’Amministrazione comunale in questi ultimi anni, dai quali sono scaturiti contatti diretti con famiglie, cittadini e associazioni dei Comuni gemellati.” Il Sindaco Bello ha aggiunto come l’attività dei gemellaggi e l’adesione al programma dell’Unione europea “Twinning” ha permesso ad Ostra Vetere di entrare a pieno titolo nella rete europea.

“All’inizio, è stata una scommessa, in cui francamente pochi credevano – ha detto il Sindaco Massimo Bello - ma poi l’interesse, la curiosità, il desiderio di conoscere altre realtà, l’opportunità di creare scambi culturali, economici, istituzionali e sociali hanno di fatto creato una rete di amicizie e di collaborazioni significative tanto da allargare l’orizzonte della conoscenza di realtà fino a quel momento a noi sconosciute.” Il Sindaco Bello ricorda che in otto anni di attività, il Comune ha investito nelle attività legate al gemellaggio risorse pari a 7.640,62 del bilancio dell’Ente ed ha ottenuto dall’Unione europea contributi pari 13.377,54 euro relativi ai progetti “Twinning” presentati dall’Amministrazione, mentre il “Comitato dei Gemellaggi” ha potuto realizzare i suoi obiettivi associativi attraverso contributi di sponsor privati e l’autofinanziamento dei soci.

“Ora, l’Amministrazione comunale si prepara a sottoscrivere nuovi gemellaggi europei ed extraeuropei – ha aggiunto il Sindaco – con cui la Giunta vuole rafforzare la promozione e la valorizzazione culturale, istituzionale e turistica del proprio territorio. Abbiamo già avviato rapporti con Comuni della Croazia, Serbia, Cipro, Spagna, Slovenia, Portogallo, Polonia e Stati Uniti. Questo ci permetterà di presentare altri progetti Twinning all’Unione europea e finanziare numerose attività legate agli scambi culturali e commerciali tra studenti, istituzioni, imprese e associazioni. A ciò, va aggiunto l’impegno del nostro Comune volto a sostenere la costituzione e l’avvio della macroregione Adriatica-Ionica voluta fortemente dal Presidente della regione Marche Gianmario Spacca, che permetterà ai nostri territori di inaugurare una stagione ricca di collaborazioni strategiche con i paesi balcanici. Da ultimo, consolideremo il contatto e il ponte diretto intrapreso con le istituzioni europee di Bruxelles.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-10-2012 alle 23:57 sul giornale del 30 ottobre 2012 - 1158 letture

In questo articolo si parla di attualità, ostra vetere, comune di ostra vetere

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/FqI





logoEV