Con fare sospetto si aggirano nel parcheggio de 'Il Maestrale, arrestati ladri di cosmetici

il maestrale 2' di lettura Senigallia 20/10/2012 - Si aggirano con fare sospetto nel parcheggio del centro commerciale ‘Il Maestrale’ a Cesano di Senigallia. Arrestati due cittadini stranieri.

Una pattuglia del Nucleo Operativo Radiomobile della locale Compagnia Carabinieri, diretta dal capitano Lorenzo Marinaccio, ha notato due cittadini stranieri con fare sospetto all’interno del parcheggio del centro commerciale. Alla vista dei militati i due avrebbero prima tentato di nascondersi tra le auto in sosta e poi di darsi alla fuga.

La pattuglia, riuscita tempestivamente a bloccare i due sospetti, ha proceduto con il controllo delle persone. I due, giunti al centro commerciale Il Maestrale a bordo di un’Audi A6 sw con targa tedesca intestata ad una terza persona ancora da identificare, sono stati identificati in Suciu Dan Andrei, pluripregiudicato rumeno di 27 anni, e in J. N., moldava di 24 anni.

Dai successivi accertamenti, resi necessari dal comportamento ambiguo tenuto dai due fermati, i militari hanno rinvenuto in una intercapedine posta tra il sedile posteriore ed il portabagagli12 profumi e cosmetici di varie marche, imballati e dotati ancora di dispositivi antitaccheggio, del valore complessivo di 1.500 euro circa rubati a Pesaro presso una nota attività commerciale di Corso XI Settembre, una borsa dotata di una fodera costituita da multistrati di pellicole di alluminio usata per eludere i sistemi di allarme antitaccheggio, un dispositivo elettronico tipo “disturbatore di frequenze” con attivazione manuale per rendere innocui i sistemi di allarme antitaccheggio ed un quaderno contenente annotazioni, riportate a mano, riportante tutti i punti vendita di profumi e cosmetici del Centro- Nord.

Pertanto il materiale è stato sequestrato e i due giovani, entrambi disoccupati e residenti a Cesenatico (FC), arrestati per concorso in furto aggravato. Condotti sabato mattina davanti al Giudice di Ancona per la celebrazione del rito direttissimo, la donna moldava, incensurata, è stata liberata mentre l’uomo, con precedenti specifici, è stato condotto presso la Casa circondariale di Ancona Montacuto.

Le indagini dei Carabinieri della Compagnia di Senigallia proseguono ora per verificare la provenienza dei beni rinvenuti e per accertare eventuali altri furti commessi dai due giovani.






Questo è un articolo pubblicato il 20-10-2012 alle 16:07 sul giornale del 22 ottobre 2012 - 1961 letture

In questo articolo si parla di cronaca, senigallia, pesaro, vivere pesaro, Sudani Alice Scarpini, notizie pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Fbi





logoEV