Estate solidali: un attestato di stima per la Consulta del volontariato

2' di lettura Senigallia 08/10/2012 - La Consulta comunale del Volontariato ha ricevuto nei giorni scorsi una bella lettera dal sig. Claudio Cervi di Modena. La sua testimonianza, riferita al progetto “Estate solidali”, merita di essere diffusa pubblicamente per ricordare e sottolineare la meritoria attività della Consulta e dei suoi operatori.

“Chi vi scrive è un disabile proveniente da Modena – scrive il sig. Cervi – che da circa trent'anni frequenta le spiagge (…) di Senigallia. In tutto questo tempo, essendo appassionato di nuoto, ho sempre cercato di “arrangiarmi” col solo aiuto dei miei famigliari o i gestori dello stabilimento balneare dove mi sono recato. Quest'anno, venuto a conoscenza della Vostra Associazione e degli strumenti che mette a disposizione, volentieri e con mia piena soddisfazione mi sono rivolto ad uno dei Vostri volontari, che gentilmente mi ha fornito di un ausilio che comodamente e con poca fatica mi ha permesso di scendere in acqua anche due volte al giorno.”
Il sig. Cervi conclude la sua lettera con tanti calorosi ringraziamenti e complimenti “per l'attività svolta, auspicando che realtà come la Vostra diventino sempre più numerose, perché senza esse, le Istituzioni non riuscirebbero mai a sopperire alle nostre necessità.”

Il volontario citato nella lettera è Costantino Fiorani, divenuto nell’occasione simbolo del buon lavoro di tanto operatori senigalliesi. Anche per evidenziare questo aspetto, Anna Magi, Presidente della Consulta del Volontariato, ha voluto replicare alla cortese lettera del sig. Cervi, scrivendo il seguente messaggio: “La forte intensità umana che ho colto tra le righe è una testimonianza concreta che mette in luce l’impegno messo in campo in questi anni dai tanti volontari che si adoperano quotidianamente, in modo attivo e poco visibile. Tale testimonianza rende merito a una rete presente nella nostra città, costituita dal mondo delle associazioni che, insieme all’ Amministrazione Comunale, operano al fine di sostenere ogni tipo di fragilità e di unire le forze, le energie, le disponibilità, le sensibilità e le professionalità al servizio degli altri. Il riconoscimento e l’apprezzamento espressi dalle parole del signor Claudio ci inducono a pensare che siamo sulla buona strada e le prendiamo come un invito a continuare e ad essere sempre pronti a intercettare i nuovi bisogni”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-10-2012 alle 12:10 sul giornale del 09 ottobre 2012 - 537 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/EFU





logoEV