Rapina a Anna Micci, quattro persone indagate tra cui un ex cameriere

Anna Micci 1' di lettura Senigallia 26/09/2012 - Quattro persone sarebbero finite nel registro degli indagati per la rapina ai danni di Anna Micci, co-titolare dei Bora Bora Beach, avvenuta lo scorso agosto mentre tornava a casa con l'incasso di tre serate di lavoro.

Le indagini, avviate immediatamente dopo l'accaduto, hanno portato gli inquirenti ad indagare su quattro persone. Tra questi ci sarebbe anche un cameriere stagionale de L'Ancora, di cui la famiglia Micci si fidava tanto che lo aveva chiamato a lavorare per il secondo anno consecutivo. Il cameriere, già prima di essere indagato, aveva deciso di licenziarsi per tornare nella sua città, a Lecce. Un episodio che insospettisce ancora di più gli inquirenti.

Gli investigatori fin dall'inizio hanno concentrato le indagini per risalire agli autori della rapina nell'ambito dell'attività lavorativa della vittima. L'ipotesi infatti era che i rapinatori conoscessero bene le abitudini della titolare e anche gli incassi giornalieri.






Questo è un articolo pubblicato il 26-09-2012 alle 13:17 sul giornale del 27 settembre 2012 - 2668 letture

In questo articolo si parla di cronaca, senigallia, Sudani Alice Scarpini, commissariato di polizia, anna micci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Ee5





logoEV