In possesso di quasi un etto di hashish, 18enne senigalliese arrestato per spaccio

sequestro 2' di lettura Senigallia 31/08/2012 - Trovato in possesso di quasi un etto di hashish, un 18enne di Senigallia è stato arrestato con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio.

Nel corso di un’operazione di controllo in via Giordano Bruno, zona notoriamente frequentata da spacciatori e giovani acquirenti di stupefacenti, gli agenti del locale Commissariato di Polizia hanno fermato l’auto con a bordo il 18enne e altri due giovani (un 21enne e una ragazza minorenne).

Durante le operazioni di identificazione dei tre giovani e dell’ispezione dell’auto, il 18enne senigalliese A.N. avrebbe tentato nervosamente di nascondere uno zainetto tra le sue gambe e il sedile dell’auto. Proprio all’interno dello zaino, gli agenti hanno infatti rinvenuto un panetto di hashish di oltre 84 grammi e altri quattro pezzi più piccoli, del peso di poco più di due grammi ciascuno, confezionati in cellophane termosaldato e pronti alla vendita.

Pertanto l’hashish rinvenuto per un totale di oltre 93 grammi è stato sequestrato e il 18enne, che avrebbe ammesso di essere il proprietario del quantitativo di stupefacente e di averlo acquistato al prezzo di 600 euro il pomeriggio precedente da un extracomunitario di cui ha però dichiarato di non conoscere l’identità, è stato arrestato per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti. Venerdì mattina, dopo la convalida dell’arresto, è stato celebrato il giudizio per direttissima: per lui un anno di reclusione e una multa di 2 mila euro con pena sospesa perché incensurato.

All’interno dello zaino, insieme alla droga, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato un bilancino di precisione elettronico, del tutto simile ad un normale i-phone. La perquisizione domiciliare a casa del ragazzo, invece ha dato esito negativo.






Questo è un articolo pubblicato il 31-08-2012 alle 14:55 sul giornale del 01 settembre 2012 - 5038 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, senigallia, arresto, hashish, Sudani Alice Scarpini, spaccio di sostanza stupefacente

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/DkA


Ma si, bravi, continuate a prendervela con i ragazzini, intanto quelli che rubano milioni di euro siedono sulle poltrone del potere!
Legalizzazione subito!