Arcevia: domenica i funerali di Bastianelli. Il sindaco, 'Un simbolo per il paese'

san medardo arcevia 2' di lettura 01/09/2012 - Una tragica fatalità che in pochi istanti ha spezzato una vita umana. Un errore umano quello all'origine dell'incidente che giovedì pomeriggio ha tolto la vita a Franco Bastianelli, l'ex gommista di Arcevia, di 71 anni.

L'uomo, ora in pensione, per anni aveva gestito l'officina di Arcevia passando poi il testimone al figlio Luca che cura oggi anche una seconda officina, alla Cesanella di Senigallia. Proprio per la sua attività Bastianelli era particolarmente conosciuto ad Arcevia, dove viveva con la moglie. Spesso però Bastianelli era anche a Senigallia dove continuava saltuariamente ad aiutare il figlio. Proprio sulla spiaggia di velluto l'uomo ha perso la vita. Bastianelli, intorno alle 19,15 di giovedì, stava percorrendo la statale sud in direzione di Ancona.

L'uomo era in sella al suo scooter Burgman lungo via Podesti. Da via Venezia però un fuori strada si è immesso sulla carreggiata. Si tratta di una Hyundai Santa Fe. Alla guida c'era un ingegnere 55enne insieme alla moglie. Il fuori strada nel tentativo di immettersi sulla statale ha cercato di svoltare a sinistra, in direzione di Senigallia, ed ha centrato lo scooter. Un volto a terra che non ha lasciato speranze a Bastinelli, morto praticamente sul colpo. Illesi, seppure sotto shock per l'accaduto, i due coniugi. La notizia della morte improvvisa di Bastianelli ha sconvolto la comunità di Arcevia. Per tutti Bastianelli era uno per personaggi simbolo del paese proprio perchè “il gommista” del paese. Un mestiere che aveva fatto da sempre, prima insieme al fratello e poi rilevando l'attività. Da un anno si era ritirato cedendo il testimone al figlio.

“Chi non conosceva Franco -ricorda il sindaco di Arcevia Andrea Bomprezzi, che ha appreso della morte del concittadino mentre si trova in Slovenia per impegni istituzionali- all'apparenza poteva sembrare una persona restia perchè era alto e robusto ma bastava scambiarci una parola per capire che aveva un cuore d'oro. Una volta mi si bucò una gomma per strada il 1° novembre. Lui passò di li per caso, mi vide, si fermò e aprì l'officina per ripararmi l'auto. Questo è solo uno dei tanti aneddoti che potremmo raccontare per descrivere chi era Franco. Anche se negli ultimi tempi frequentava di più Senigallia perchè aiutava il figlio nell'altra officina, noi tutti lo conoscevamo benissimo e ci mancherà molto”.

Dopo l'incidente mortale la salma di Bastianelli è stata trasportata all'obitorio dell'ospedale di Senigallia. Ieri mattina, espletate tutte le formalità legali, è arrivato il nulla osta e la salma è stata riconsegnata ai familiari che hanno disposto i funerali. Il rito funebre sarà celebrato domenica mattina alle 11,30 nella chiesa della collegiata di San Medardo. Subito dopo il feretro sarà trasferito al cimitero per la tumulazione.






Questo è un articolo pubblicato il 01-09-2012 alle 01:11 sul giornale del 01 settembre 2012 - 2081 letture

In questo articolo si parla di arcevia, cronaca, giulia mancinelli, san medardo arcevia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Dmz





logoEV