Serra de' Conti: a Porta della Croce 'Apriti notte!', composta per Nottenera da Gualtieri e Delogu

Mariangela Gualtieri 6' di lettura 23/08/2012 - Due voci intense, due timbriche profonde e diverse come quelle di Mariangela Gualtieri e Leonardo Delogu, si ritroveranno insieme in una sinfonia di parole per la neranotte di Serra de' Conti (Marche – AN).

Sabato 25 agosto infatti, tra i progetti speciali presentati a Nottenera 2012, c'è “Apriti notte!”, sinfonia orale composta appositamente per l'evento-festival che, con piccoli passi notturni, seminerà parole “salutari” (come le definisce la stessa Gualtieri) nel cuore e nelle orecchie dei partecipanti. La drammaturga e poetessa Mariangela Gualtieri ha infatti scelto versi intensi di poesia e anche di teatro, per risuonare con il tema della Trasformazione e con l'atmosfera della notte, due fili importanti della sesta edizione di Nottenera. La sua voce magnetica e quella di Delogu, entrambi legati dalla passione per la parola, dalla ricerca instancabile dei suoni e della loro ricaduta, ed entrambi provenienti dall'importante realtà del Teatro Valdoca di Cesare Ronconi (Gualteri è cofondatrice), percorreranno la notte rendendo quanto mai attivo e coinvolgente l'ascolto.

Il ritrovo è alle 23.20 a Porta della Croce. Da lì si partirà per una passeggiata di circa 15 minuti verso il Prato di Diogene (accampamento) dove andrà in scena la lettura-sinfonia, per la durata di un'ora. Importante: per partecipare è obbligatorio ritirare un talloncino al Punto Info.

Prodotto dal Teatro Valdoca, “Apriti notte!” è realizzato con il sostegno di Comune di Cesena/Emilia Romagna Teatro Fondazione, con il contributo di Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Emilia Romagna, Provincia di Forlì-Cesena.

Le parole scelte da Mariangela Gualtieri per “Apriti notte!”, che saranno lette e dette da lei e da Delogu, apriranno di fatto la notte, segnando idealmente il passaggio tra la prima e la seconda parte di Nottenera. A fare da scenografia, sarà l'accampamento urbano nel cosiddetto Prato di Diogene a 10 minuti circa dal centro storico del paese, realizzato nel corso del workshop “Come un campo incolto” condotto da Delogu/Strasse. L'accampamento sarà aperto al pubblico anche in precedenza, con ritrovo alle 20.05.

Si tratta di un'esperienza che servirà poi da modello nazionale per il progetto di ricerca “Camminare nella frana”, terza tappa della innovativa Piccola Scuola Nomade. In 10 giorni, i partecipanti hanno collaborato alla costruzione di un accampamento dove hanno poi vissuto e condiviso ogni momento di quotidianità, di studio e di lavoro drammaturgico. Il centro tematico del seminario è la Trasformazione, nel senso di modificare il paesaggio, lo spazio e di trasfigurare se stessi in base alla relazione con l’altro e con l’ambiente. Cuore della ricerca è la domanda sulla appartenenza a un territorio, sulla possibilità di fare comunità anche nomade. Ospiti del workshop con cui i partecipanti hanno lavorato e si sono confrontati, sono stati Emiliano Austeri (artista e scenografo), Vincenzo Schino e Marta Bichisao (gruppo di ricerca teatrale Opera) e la stessa Mariangela Gualtieri (poetessa e drammaturga).

Il concept di Nottenera è di Bruno Massi, Sabrina Maggiori e Paula Carbini. Il visual è a cura di Manuela Santini.

L´evento Nottenera 2012 (direzione artistica di Sabrina Maggiori e supervisione di Paula Carbini) è realizzato dall´associazione "Nottenera", gruppo di soggetti locali nel quale confluiscono l´associazione TiVittori, il Comune di Serra de´ Conti, la Pro Loco, il Coro "Francesco Tomassini", il Circolo Legambiente "Verdeacqua", con il sostegno di Assessorato alla Cultura della Provincia di Ancona.

INFO: www.nottenera.it; 334.9278804

Ingresso Unico 5 euro. Ingresso Gratuito fino a 14 anni.

Un servizio di Bus Navetta sarà attivo per tutta la serata collegando il centro storico dai principali punti di confluenza a Serra de' Conti. Per le modalità di partecipazione agli spettacoli (talloncino, prenotazione, ecc) è necessario e raccomandabile informarsi bene al Punto Info.

Mariangela Gualtieri

Mariangela Gualtieri nasce a Cesena, in Romagna. Dopo la laurea in Architettura allo IUAV di Venezia, fonda nel 1983 a Cesena, insieme a Cesare Ronconi, la compagnia Teatro Valdoca, di cui è drammaturga. Fin dall'inizio cura la consegna orale della poesia, dedicando piena attenzione all'apparato di amplificazione della voce e al sodalizio fra verso poetico e musica dal vivo. Ha scritto tutti i testi degli spettacoli messi in scena dalla Compagnia. Fra i testi pubblicati: Antenata (ed. Crocetti, Milano 1992), Sue Dimore (Palazzo dell'Esposizioni di Roma, Roma 1996), Nei Leoni e nei Lupi (I Quaderni del Battello Ebbro, Porretta 1996), Parsifal (Teatro Valdoca, Cesena 2000), Chioma (Teatro Valdoca, Cesena 2000), Fuoco Centrale (Giulio Einaudi ed. Torino 2003), Donna che non impara (Galleria Emilio Mazzoli, Modena 2003), Senza polvere senza peso (Giulio Einaudi ed., Torino 2006), Sermone ai cuccioli della mia specie (L'arboreto Editore, Mondaino 2006), Paesaggio con fratello rotto (libro e DVD, Luca Sossella Editore, Roma 2007), Bestia di gioia (Giulio Einaudi ed., Torino 2010), Caino, (Giulio Einaudi ed., Torino 2011).

Leonardo Delogu

Nato a Terni nel 1981 Inizia gli studi di teatro nel 2001 con la scuola europea per l'attore realizzata dalla Fondazione Emilia Romagna Teatro per la direzione artistica del Teatro Valdoca. Dopo la scuola entra nella compagnia e lavora praticamente in tutti i principali lavori prodotti fino ad oggi. Ora con il teatro Valdoca è impegnato nella tournèe dell'ultima creazione " Caino". Dal febbraio 2009 a giugno 2010 fa parte del gruppo di lavoro sulle nuove scritture per la danza contemporanea diretto da Raffaella Giordano, supportato dal Teatro Stabile di Torino e dall'Arboreto di Mondaino. Da questa esperienza fonderà insieme ad altri 11 artisti la famigliafuchè collettivo di giovani attori e danzatori impegnati nello studio del corpo e dell'improvvisazione, finalisti al premio equilibrio 2012. Nel novembre 2010 inizia la collaborazione con la compagnia di danza catalana Malpelo (Maria Munoz e Pep Ramis). Negli ultimi anni studia con Michele Di Stefano MK, Chiara Guidi, Francesca della Monica, Claude Coldy, Carolyn Carson. Nel 2009 comincia un personale percorso di ricerca che porta alla realizzazione del progetto "Tu sei dunque venuto in questa casa per distruggere" e la performance "io sono dei vostri" di cui è regista e interprete e la nuova creazione KING. Nel 2011 entra a far parte del collettivo di artisti STRASSE e diventa artista associato della Sosta Palmizi. Dal 2010 inizia il suo percorso come formatore.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-08-2012 alle 15:29 sul giornale del 24 agosto 2012 - 1272 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di spettacoli, serra de' conti, nottenera

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/C5p





logoEV