Belvedere Ostrense: sequestra e minaccia con una pistola la famiglia, arrestato un operaio

Carabinieri 1' di lettura 05/08/2012 - Un raptus di follia che poteva finire male. E' stato arrestato dai Carabinieri di Senigallia insieme a quelli di Belvedere Ostrense, Doriano Petrini, operaio 47enne di Belvedere, accusato di sequestro di persona, minacce gravi, maltrattamenti in famiglia, con l'aggravante dell'uso di una pistola.

Erano le 10 di domenica quando l'uomo, armato di una semiautomatica Beretta, in evidente stato di agitazione psichica, ha rinchiuso in casa la moglie e i due figli, impedendo loro di muoversi, maltrattandoli fino a minacciarli di morte.

Allertati da una chiamata dei vicini, i carabinieri si sono precipitati sul posto sorprendendo Petrini che cercava di allontanarsi a bordo della sua Citroen C5. L'uomo è stato fermato e ricondotto all'interno dell'abitazione dove i militari hanno ricostruito l'accaduto. In casa Petrini oltre alla pistola aveva anche 4 fucili e numerose cartucce, armi regolarmente detenute e sequestrate.

Sul posto è arrivata anche un'ambulanza del 118 alla cui vista Petrini ha dato in escandescenza. Per questo i carabinieri hanno acconsentito che l'uomo fosse accompagnato all'ospedale Murri di Jesi da un parente. Petrini, in stato di arresto, si trova ora ricoverato nel dipartimento di Salute Mentale, piantonato dai Carabinieri della comapgnia di Senigallia.






Questo è un articolo pubblicato il 05-08-2012 alle 20:15 sul giornale del 06 agosto 2012 - 1190 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, carabinieri, belvedere ostrense

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Cw2