La Casagrande ricorda Giorgio Camillini

Patrizia Casagrande 1' di lettura Senigallia 30/06/2012 - “Con Camillini scompare un testimone della nostra storia, quella di una comunità che si identifica nei valori della libertà, della solidarietà e della giustizia. Valori di cui Giorgio è stato custode e maestro, contribuendo a dare senso compiuto alla parola democrazia.

Il vuoto che lascia è pari al debito di riconoscenza che nutriamo nei suoi confronti, ma faremo di tutti per riempirlo tramandando ai più giovani il suo ricordo e la sua lezione di impegno civile”.

Così il commissario straordinario della Provincia di Ancona Patrizia Casagrande rende onore alla memoria del partigiano Giorgio Camillini, scomparso all’età di 86 anni. L’ex presidente della Provincia di Ancona, poi, ricorda anche il legame personale che la legava al partigiano, sancito dalla prefazione che lei stessa scrisse per il libro di Camillini 60 anni del Partito comunista italiano a Senigallia.

“Ritengo un onore e un privilegio – continua – aver condiviso con Giorgio l’esperienza del Pci che, grazie a persone come lui, ha rappresentato per me un momento unico e fondamentale di crescita umana e politica”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-06-2012 alle 01:56 sul giornale del 30 giugno 2012 - 624 letture

In questo articolo si parla di attualità, provincia di ancona, ancona, patrizia casagrande

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/A2F





logoEV