'Primo: non sprecare', la cena contro lo spreco del Caterraduno 2012 sorprende Cedroni

3' di lettura Senigallia 27/06/2012 - Grande successo e partecipazione alla cena contro lo spreco 'Primo: non sprecare', organizzata da Last Minute Market e Moreno Cedroni con la collaborazione della cooperativa La Terra e il Cielo per il Caterraduno 2012.

In molti hanno affollato i giardini della Rocca Roveresca ma soltanto mille di loro hanno potuto assaporare le pietanze create a posta per la cena dallo chef senigalliese con il cibo di recupero, ovvero perfettamente edibile che andrebbe sprecato perchè rimasto invenduto nella filiera agro-alimentare. Ad accogliere i mille spettatori del Caterraduno i saluti del sindaco Maurizio Mangialardi, dei conduttori di Caterpillar A.M. Filippo Solibello e Marco Ardemagni, che per l'occasione ha composta una poesia a tema, e di Lella Costa, protagonista della serata di mercoledì 27 giugno alla Rotonda a Mare con la sua rassegna di libri.

Terminato il saluto e la comicità arrivano le portate, grazie al lavoro di 100 volontari tra i quali i ragazzi del settore giovanile della Vigor Senigallia. Per introdurre i commensali alla cena contro lo spreco, lo chef senigalliese ha scelto il pane, l'olio biologico e il sale di Cervia posizionati sui tavoli che hanno trasformato il prato della Rocca Roveresca in una grande sala all'aperto di un ristorante. Di seguito la lasagna di grano duro bio condita come una pizza margherita, le mezze maniche bio all’arrabbiata di alici con prezzemolo e fonduta di Grana Padano proveniente dai laboratori dell'Emilia distrutti dal terremoto, la caponata di verdure al forno con vinaigrette all’aceto balsamico e noci di Grana Padano, le fragole in forma di marmellata e la spuma di yogurt.

Un quantitativo record, come aveva preannunciato lo chef pluristellato nel corso della trasmissione radiofonica Caterpillar P.M., in diretta dalla spiaggia del Ponterosso tutti i pomeriggi alle ore 18, di cibo degustato nel corso della serata di martedì: 30 chili di lasagna vegetariana, 150 chili di pomodoro, 110 chili di pomodori pelati per condire la pasta, 45 chili di melanzane e zucchine, 40 chili di patate, 35 chili di pomodori ramati, 30 chili di peperoni e 12 di cipolla bianca, oltre alle alici, ai 40 chili di fragole e 35 chili di yogurt magro.

Un successo oltre le aspettative -dichiara Moreno Cedroni- che ci rende orgogliosi e ci ripaga della fatica. E' stata una serata magica, riuscita alla grande che rafforza l'obiettivo: far riflettere i cittadini. Se mangi bene con i cibi di recupero rifletti sul loro utilizzo anche a casa e sprechi meno”. Soddisfazione condivisa anche da Angelo Bedetti direttore dell'Ipercoop Senigallia, tra gli sponsor dell'evento, che ha fornito parte degli alimenti. "Siamo soddisfatti sia dell'esito della cena che della collaborazione con Moreno Cedroni- annuncia- Abbiamo tentato di soddisfare le sue richieste nei tempi e nei modi e questo ha permesso di ottenere il grande successo che ha avuto la cena contro lo spreco. Fattore importante per noi che abbiamo attivato l'iniziativa 'Brutti ma buoni', ovvero i prodotti con scatole leggermente rovinate che vengono devoluti alle associazioni come la Caritas".








Questo è un articolo pubblicato il 27-06-2012 alle 23:56 sul giornale del 28 giugno 2012 - 3706 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ATM


daje cedroni, sei riuscito a far mangiare bene la gente senza fargli spedere 130 euro a testa! ....




logoEV
logoEV