Rifondazione, 'Smantellano l’Ospedale di Senigallia'

ospedale di senigallia 1' di lettura Senigallia 31/05/2012 - La maggioranza che governa la Regione e in particolare il Presidente Spacca e l’assessore Mezzolani, (Partito Democratico), hanno fatto conoscere tramite i giornali i loro programmi per “ristrutturare “ la Sanità marchigiana: il tutto giustificandolo con i tagli imposti dal Governo nazionale (che il loro Partito appoggia con entusiasmo).

Per quel che riguarda Senigallia questa ristrutturazione comporterà la chiusura dei reparti di Otorinolaringoiatria e Oculistica, la eliminazione dei letti di Nefrologia, la riduzione drastica dei posti letto per acuti che saranno ben 45 in meno di oggi.

Questo è l’avvio di un definitivo smantellamento, altro che “razionalizzazione” ! Questo mentre la nuova geniale trovata dell’”Area Vasta” trasferisce nella “metropoli” di Fabriano, la città dei veri padroni delle Marche, le strutture amministrative della Sanità senigalliese, con grandi costi economici e umani.
Rifondazione Comunista ha più volte chiesto al Sindaco e alla sua maggioranza di darsi da fare per difendere l’esistenza delle strutture sanitarie di Senigallia: queste richieste sono spesso state ascoltate con fastidio e le dichiarazioni di ottimismo del governo cittadino oggi dimostrano la loro totale insensatezza.

Chiediamo a tutti i cittadini di aiutarci in una lotta per il mantenimento di un’adeguata offerta di servizi sanitari che ci impegniamo a portare avanti nella nostra città e in Regione.


da Circolo di Rifondazione Comunista “F. Siena” Senigallia




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-05-2012 alle 14:21 sul giornale del 01 giugno 2012 - 793 letture

In questo articolo si parla di rifondazione comunista, politica, senigallia, ospedale di senigallia, Circolo di Rifondazione Comunista F. Siena

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/zME